Dal 2 dicembre si torna a sciare nel grande comprensorio Monterosa Ski

©Credits: Archivio fotografico Monterosa Ski

Il 2 dicembre è la data ufficiale di inaugurazione dell’attesa stagione invernale che proseguirà fino al 16 aprile 2023 sulle splendide piste di Monterosa Ski che corrono a cavallo tra Valle d’Aosta e Piemonte, nelle valli di Champoluc-Frachey, Gressoney-La-Trinité e Alagna

Diversi i calendari delle aperture per i comprensori minori di Antagnod, Brusson, Champorcher, Gressoney-Saint-Jean e Alpe di Mera:

Antagnod – Brusson – Gressoney-Saint-Jean: dal 7 all’11 dicembre, 17 e 18 dicembre, dal 24 dicembre al 12 marzo 2023;

Champorcher: dal 7 all’11 dicembre, 17 e 18 dicembre, dal 24 dicembre al 19 marzo 2023;

Alpe di Mera: dal 6 all’11 dicembre, 17 e 18 dicembre, dal 23 dicembre al 26 marzo 2023.

Una stagione che ha tutte le caratteristiche per tornare finalmente alle quote di presenze pre-Covid, anche grazie all’atteso ritorno dei flussi turistici dall’estero, mancanti praticamente del tutto negli ultimi due anni, e all’annuncio, fatto il mese scorso in merito al fatto che i prezzi degli skipass quest’anno non subiranno variazioni e non aumenteranno.

Nel dettaglio, lo skipass GIORNALIERO per le 3 valli (Champoluc-Frachey, Gressoney-La-Trinité e Alagna) andrà da un minimo di 38 euro ad un massimo di 60 euro. Nel caso si scegliesse la formula FREERIDE, che include anche la salita al ghiacciaio di Punta Indren, l’incremento dello skipass è di 2 euro (40 euro minimo e 62 euro massimo). L’acquisto on line, oltre alla comodità e alla sicurezza di avere tutto in pochi passaggi, è anche decisamente più vantaggioso dell’acquisto alle casse perché permette agli utenti di accedere a prezzi più bassi con la garanzia della cancellation protection di cui si parla qui di seguito.

Chi sceglierà lo skipass STAGIONALE, si garantirà la possibilità di sciare durante tutte le date di apertura. Lo stagionale viene proposto a 940 euro (980 nella formula FREERIDE). 

RITORNA IL MATTUTINO

Ed è proprio in tema di skipass la prima vera novità della stagione 2022-23: la reintroduzione del mattutino, che lo scorso anno era stato sospeso a causa del contingentamento che aveva colpito le stazioni sciistiche italiane e che rendeva complessa la sua gestione. Non essendoci più restrizioni, torna, quindi, un prodotto molto amato soprattutto nei mesi di marzo e aprile, quando le giornate più calde e lunghe rendono la neve pomeridiana meno consistente. 

Il mattutino permette di sciare la mattina e fino alle 13, fermarsi in quota per pranzo, magari prendere un po’ di sole e scendere nel pomeriggio: infatti, anche se dopo le 13 non si possono più prendere gli impianti di risalita, le discese per rientrare a valle sono sempre possibili a qualunque ora. Il costo del mattutino è quello del giornaliero scontato del 15% 

PREZZO DINAMICO E CANCELLATION PROTECTION

Prendono il via, quindi, domani ufficialmente online le vendite degli skipass con l’applicazione del prezzo dinamico che già nella passata stagione aveva segnato un ottimo successo. In sostanza, il prezzo dinamico lo si può sintetizzare con la formula del prima acquisti e meno paghi: per gli skipass di giornata e plurigiornalieri del comprensorio Monterosa Ski 3 Valli sarà applicata una tariffazione dinamica che ha come base di partenza il prezzo del giornaliero per cui sono state individuate tre stagionalità e tariffe che variano da un minimo di 38€ a un massimo di 60€. Da oggi è quindi possibile acquistare gli skipass online e maggiore è l’anticipo nell’acquisto, maggiore è il risparmio.

Nelle stazioni satellite di Monterosa Ski, Alpe di Mera, Antagnod, Brusson, Champorcher e Gressoney-Saint-Jean, si è invece optato per due fasce di prezzo fisse, divise tra giorni feriali e festivi. Il giornaliero per Antagnod, Brusson e Gressoney-Saint-Jean varierà da un minimo di 25 euro per i giorni feriali ad un massimo di 31 euro per i festivi.  Per Champorcher da 26 euro (feriali) a 33 euro (festivi). Per Alpe di Mera da 28 euro (feriali) ad un massimo di 38 euro (festivi), se acquistati on line. Anche nel caso delle stazioni minori del comprensorio non sono aumentati i prezzi degli stagionali: Antagnod, Brusson e Gressoney-Saint Jean a 449 euro – Champorcher 559 euro – Alpe di Mera 600 euro. Gli stagionali delle stazioni minori offrono il grande vantaggio di poter sciare nel comprensorio Monterosa Ski 3 Valli fino al 24 dicembre e dal giorno successivo la chiusura della stazione di riferimento.

Ed è qui che si innesta la seconda importante novità della stagione: la policy di cancellation protection che va a rispondere ai dubbi di chi, acquistando in anticipo, teme di perdere i soldi dello skipass nel caso succedesse qualcosa e i piani per la giornata o il weekend sulle piste dovessero saltare.

In sostanza, per gli acquisti online sia per gli skipass di Monterosa Ski Tre Valli che per i comprensori di località – Antagnod, Brusson, Champorcher e Gressoney-Saint-Jean – viene proposto agli utenti in fase di chiusura del carrello  la possibilità di aggiungere ad ogni skipass una Cancellation Protection che, con 1 euro in più al giorno per i plurigiornalieri 2 euro in più al giorno per il giornaliero/mattutino/pomeridiano, permette all’utente di richiedere il rimborso del valore speso fino a 5 giorni antecedenti la validità del biglietto. Il valore viene restituito sottoforma di promocode da riutilizzare in un altro momento, sempre tramite acquisto online. La Cancellation Protection è attivabile solo per gli acquisti on line e non alle casse. “Il mantenimento delle tariffe dello scorso anno, la reintroduzione del mattutino unitamente a quella della Cancellation Protection, sono tutte azioni volte ad agevolare il nostro utente perché il rapporto tra la qualità dei servizi che offriamo, la bellezza assoluta delle nostre piste siano equiparate ad un prezzo equo e sostenibile. Vogliamo che la prossima stagione invernale sia, per il nostro comprensorio e per il nostro territorio nella sua interezza, finalmente segnata dalla serenità, dal ritorno sicuro sulle piste e dalla presenza di quegli stranieri che per due anni ci sono mancati. Se tutto questo funzionerà e il meteo ci assisterà, possiamo augurarci un anno di belle soddisfazioni”, conferma Paola Turchetti, direttrice commerciale e marketing di Monterosa Ski. 

Intanto, dal 1° novembre scorso è iniziata la campagna di innevamento artificiale:quando le condizioni di umidità, vento e temperatura sono congeniali, vengono accesi i cannoni per preparare al meglio le piste che si apprestano ad accogliere gli appassionati di sport di montagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.