Happy Halloween

Le vacanze estive sono ormai un lontano ricordo, e a quelle invernali mancano molte settimane, ma quest’anno il calendario ci fa un bel regalo di mezza stagione: un lungo ponte da paura! Il primo novembre, Ognissanti, cade di martedì, così possiamo pianificare un lungo weekend d’autunno per spezzare la routine! I classici sabato e domenica di riposo “raddoppiano” con un lunedì e martedì di vacanza. Vediamo dove trascorrere qualche giorno di relax.

Fuga d’amore in Alto Adige

I colori del foliage sono quelli caldi che si ritrovano nella simbologia dell’autunno. Tra marroni, gialli e luminosi arancioni la stagione si volge dolcemente all’inverno, concedendo ancora giornate piene di sole, da passare insieme tra romantiche passeggiate, delicati trattamenti benessere e raffinate cene gourmet al Seehof Nature Retreat. Questo incantevole nido d’amore – adults only – si affaccia su un lago privato e un piccolo bosco a breve distanza dalla città altoatesina di Bressanone, la più antica del titolo, ricca di storia e tradizione. Da non perdere le visite guidate “Bressanone a prima vista” organizzate dall’Ufficio Turistico. Merita una puntata l’Abbazia di Novacella: museo, pinacoteca e biblioteca, antica oltre 875 anni e tuttora attiva, dei canonici agostiniani.

Le migliori foto per Instagram sulla Riviera Ligure

Fashion, trendy e super instagrammabile: la Riviera Ligure in una stagione insolita aumenta ancora – se possibile – il suo fascino. Scegliere di trascorrere il lungo weekend di Halloween a Villa Gelsomino di Santa Margherita Ligure significa poter cogliere alcuni dettagli di stile ed eleganza, la cui percezione viene amplificata dal contesto di maggiore tranquillità che segue la lunga e meravigliosa estate. Da non perdere la passeggiata lungo il Sentiero degli Animali, un anello escursionistico, adatto a tutti e lungo circa 4 km, che regala panorami da cartolina sul Golfo di Portofino.  

Sulle tracce del conte Dracula in Basilicata

Soggiornando a Borgo San Gaetano, intimo retreat di dimore di charme nel cuore di Bernalda, dall’atmosfera raccolta e raffinata, si può partire ogni giorno per una escursione alla scoperta dei tanti misteri della Lucania. In particolare la Cattedrale di Acerenza, che dista circa un’ora e mezza di auto da Bernalda, racconta una storia che ci riconduce nientemeno che al conte Vlad “Tepes” Hagyak III, meglio conosciuto come Dracula. L’edificio, enorme e bellissimo, è stato costruito intorno all’anno Mille sui resti di un antico tempio dedicato ad Ercole, e mostra una incredibile varietà di simboli e riferimenti esoterici, tombe e statue a dir poco bizzarre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.