Kombucha mixology, nuovo trend dei cocktail al chiringuito

Con l’inizio di agosto, l’estate è entrata nel vivo e c’è una novità, in ambito beverage, pronta a conquistare le serate estive degli italiani. 

Si tratta di cocktail a base di kombucha: la bevanda fermentata a base di tè diventa, infatti, protagonista di drink dai sapori inediti. A proporli sono Mia Kombucha insieme al barman Mattia Sicuro.

Cinque ricette per viaggiare da Cannes ad Amalfi fino a St Moritz e immaginarsi, al primo sorso, su spiagge paradisiache o in vetta alle Alpi: ricette dal gusto unico, capaci di mixare la kombucha con il gin o il whisky e con ingredienti naturali come lo zafferano e il limone. Da bere e gustare comodamente seduti all’ombra di un chiringuito, divenuto ormai l’alternativa preferita ai più tradizionali lounge & cocktail bar. 

“Mi sono innamorato del Kombucha in Australia, dove ho vissuto per sei anni lavorando nel mondo del F&B: lì questa bevanda era già molto popolare e apprezzata perché gustosa, dissetante e salutare. Così, tornato in Italia, ho iniziato i primi esperimenti di fermentazione – racconta Mattia Baggiani, co-founder di MIA Kombucha insieme agli amici Battista Maconi, Gabriele Mezzadri, Simone Vertemati e Ivan Parenti -. Grazie a queste proposte di cocktail esploriamo tutte le potenzialità del kombucha, che si combina perfettamente con bevande quali il gin e il whisky”.

MIA Kombucha nasce dall’idea di cinque Under35 e dalla fusione di due produzioni artigianali lombarde (MIA, appunto, nell’area di Varese, e Revolucha Kombucha nel comasco), (www.miakombucha.com), conta su un laboratorio capace di sostenere una produzione di 10.000 litri al mese (equivalenti a più di 30.000 lattine) e su un brand fresco, inclusivo e contemporaneo. Oltre che, naturalmente, sulla qualità del suo prodotto.

Le ricette

  • Elvissa (Ibiza)

Gli ingredienti del cocktail sono riduzione di Bitter Fusetti, Rye Whisky e Mia Kombucha lampone;

  • Kalispera (Santorini)

Questo cocktail dal sapore greco è a base di limone, sciroppo menta e basilico, mastiha, gin, acquafaba e Mia Kombucha zenzero;

  • French Riviera (Cannes)

Verjus, zucchero, crème de cassis, vodka e Mia Kombucha original sono gli ingredienti di questo cocktail che richiama immediatamente il fascino della Costa Azzurra.

  • Marechà (Amalfi)

Un sorso di questo cocktail a base di pesca, zafferano, blended scotch whisky, Mia Kombucha limone sarà sufficiente per essere catapultati in Costiera Amalfitana. 

  • Engadin (St Moritz)

L’unico cocktail analcolico dai tradizionali sapori del sottobosco, grazie al Super Cranberry Cordial e Mia Kombucha al lampone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.