Torna la nona edizione della Giornata del Panorama

Giunge alla nona edizione la Giornata del Panorama, l’evento che dal 2014 il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano organizza in collaborazione con Fondazione Zegna per promuovere e diffondere la conoscenza dei  multiformi panorami italiani. Parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese, i paesaggi sono preziosi elementi identitari di territori e comunità, oltre a rappresentare, nella visione del FAI, un indissolubile intreccio di Natura e Cultura, un’opera collettiva e armonica delle generazioni del passato lasciata in eredità a quelle future.

L’edizione di quest’anno è in programma per domenica 11 settembre e coinvolgerà quattordici Beni della Fondazione in dieci regioni – Castello di Avio a Sabbionara di Avio (TN), Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Castello della Manta a Manta (CN), Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI), Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO), Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE), Villa Rezzola a Lerici (SP), Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC), Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM), Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA), Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA) e Batteria Militare Talmone a Punta Don Diego, Palau (SS) – a cui si aggiunge l’Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI), grande progetto di valorizzazione ambientale e sociale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI. Un’occasione per sostare e “guardarsi intorno” con attenzione, lasciar spaziare lo sguardo e apprezzare con più consapevolezza la bellezza che ci circonda.

Durante la giornata sono in programma attività ricreative e di piacevole svago, ma anche e soprattutto attività culturali,con passeggiate e visite guidate a tema che avranno come protagonista indiscusso il patrimonio di ambiente e paesaggio dentro e fuori questi siti, fatto di mare, monti, borghi, campi coltivati, boschi e aree naturalistiche ricche di flora e di fauna. Una vera e propria immersione in 15 affascinanti paesaggi dalle peculiarità uniche, che potranno essere guardati “da lontano” ma anche scoperti “da vicino” seguendo, se lo si vorrà, gli itinerari guidati osuggeriti e che toccheranno i principali luoghi di interesse di ciascun territorio. Per partecipare all’evento ci si potrà prenotare tramite il sito www.giornatadelpanorama.it, dove sarà possibile consultare il programma completo, con orari e costi delle attività. In caso di maltempo alcune iniziative potrebbero essere annullate o svolgersi in forma ridotta.

Trasvolando lo Stivale da nord a sud si incontrerà per primo il Castello di Avio in Trentino, a Sabbionara di Avio (TN), con un ventaglio di proposte per scoprire il territorio fuori e dentro le mura. I visitatori potranno partecipare a due passeggiate alle ore 10 e alle 17 nei dintorni del Castello a partire dalla Chiesa di Sant’Antonio, in compagnia delle guide della Cooperativa didattica Bellesini. Altre tre visite speciali si svolgeranno all’interno del Castello, alle 11, alle 14 e alle 16, mentre bambini e famiglie potranno cimentarsi in una divertente caccia al tesoro (inclusa nel prezzo dell’ingresso). Sarà inoltre possibile prenotare un cestino da picnic preparato dalla “Locanda al Castello”, da gustare nei giardini terrazzati ammirando una vista eccezionale sulla Vallagarina, oppure concedersi un delizioso aperitivo a base di prodotti locali in abbinamento ai vini del territorio.

Ingressi con passeggiata dentro o fuori le mura: Intero € 16; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Avio, Convenzioni, disabili € 5; Ridotto 6-18 anni € 8; Studenti 19-25 anni € 10; Ridotto 0-5 anni gratuito; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 40. Picnic (da prenotare chiamando 3405598304): Cestino semplice: 12 € (panino con salumi e/o formaggi del territorio + ratatouille invernale con verdure miste di stagione saltate, acqua e dolce del giorno). Cestino extra: 18 € (panino con salumi e/o formaggi del territorio, strudel salato, ratatouille invernale con verdure miste di stagione saltate, acqua e dolce del giorno).

Quattro i Beni che si potranno visitare in Piemonte: il Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), in occasione della Giornata, propone una serie di visite tematiche speciali per raccontare la storia di questa sontuosa roccaforte. Si  parte da una visita guidata al Parco, tra gli antichi alberi monumentali, i cipressi, il giardino all’italiana, gli interventi in stile inglese e le rigogliose fioriture, per poi terminare con un assaggio del miele di Masino, prodotto nelle arnie del Castello grazie alla collaborazione con l’azienda agricola Le Querce. Le visite guidate si svolgeranno alle ore 10.15, alle 11.30, alle 13.15, alle 14.30 e alle 15.45. Un percorso dedicato è rivolto invece a famiglie e ragazzi dai 6 ai 12 anni: dopo un’introduzione sul territorio che circonda il Castello, con l’anfiteatro morenico più grande d’Europa, sulla storia del Castello e il suo parco millenario, i giovani partecipanti potranno costruire un piccolo libro con disegni, collage e ricordi della giornata speciale passata nel cuore del Canavese (laboratori alle ore 11.30, alle 14 e alle 16). Un’altra visita speciale in compagnia di un esperto avrà per tema l’acqua e la necessità di salvaguardare questa preziosa risorsa (ore 11.30 e 15.30); insieme al responsabile tecnico e capogiardiniere del Parco si potrà partecipare a una passeggiata alla scoperta delle tante anime degli spazi verdi di Masino. Dal racconto del contesto paesaggistico dell’anfiteatro morenico di Ivrea, della cima del Monviso e della leggenda della “Bella Dormiente”, la narrazione proseguirà illustrando l’operato del FAI per la tutela e la valorizzazione dell’ecosistema. Infine, dalle 18.30 alle 20.30, alla luce del tramonto, sarà possibile immergersi nel mondo della musica classica con un concerto condotto dall’orchestra Contrametric Ensemble – Massimiliano Genot ed Emanuele Sartoris al pianoforte, per la Direzione di Fahrad Mahani – allestito nella grande Allea dei tigli, viale panoramico che conduce al labirinto settecentesco tra i più grandi d’Italia.

Ingressi con una visita speciale: Intero € 20; Ridotto (6-18 anni) € 10; Bambino (0-5 anni) gratuito; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Caravino, disabili € 6; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 50; possessori di Carta Musei e Studenti fino a 25 anni € 15. Biglietti per il concerto: solo concerto € 15. Il biglietto del concerto consente l’accesso al Parco, al labirinto e alla caffetteria. Biglietto ridotto (6 – 18 anni, studenti fino a 25 anni e Convenzioni) solo concerto: €12; Iscritti FAI, soci di Contrametric Ensemble: €10. Integrazione per visitare il Castello € 5.
Il biglietto del concerto è acquistabile qui: www.cmensemble.com.

Il Castello della Manta a Manta (CN) dedicherà invece la “Giornata del Panorama” al tema Tra colline e montagne, per riflettere sul valore storico, culturale, ambientale e sociale dei paesaggi, rafforzando il senso di appartenenza dei cittadini, e per sensibilizzare alla loro tutela. La manifestazione occuperà un intero fine settimana, a cominciare da venerdì 9 settembre alle ore 21, con un incontro a cura di Stefano Fenoglio – docente del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino – su Il grande fiume Po, in collaborazione con il Parco del Monviso e il CAI di Saluzzo (ingresso libero). A seguire, sabato 10 settembre alle ore 21.15, visita in notturna al bosco che circonda il Castello, lungo i sentieri illuminati dalla luna piena annoverati nella biosfera del Monviso patrimonio dell’Unesco. Prima di cominciare la passeggiata sarà possibile gustare un picnic o un aperitivo gourmet nel giardino (da prenotare a faimanta@fondoambiente.it). Si consigliano abbigliamento comodo e una pila. Per prenotare: https://fondoambiente.it/eventi/speciale-vie-di-natura-e-cultura-camminata-con-la-luna-piena

Infine, domenica 11 settembre le visite guidate al Castello con affacci dal rivellino e dal giardino delle palme si susseguiranno per l’intera giornata. Alle ore 10.30 e alle 15.30, speciale visita per famiglie tra Castello e bosco.

In collaborazione con la sezione saluzzese del CAI, si potrà inoltre partecipare a un’escursione sugli antichi sentieri della collina in compagnia delle guide del CAI e con Linda Cottino, giornalista, scrittrice, autrice di “Nina devi tornare al Viso”, racconto dedicato alla prima ascesa di una donna sul Monviso. E ancora, Vie di Natura e Cultura proporrà percorsi di trekking e passeggiate pomeridiane per osservare il paesaggio intorno al maniero, parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del territorio, prezioso elemento identitario, ma anche ambiente di vita quotidiana. Per prenotare: https://fondoambiente.it/eventi/vie-di-natura-e-cultura-nella-riserva-della-biosfera-del-monviso-mab-unesco. Nel corso della giornata si terrà un’esposizione di prodotti e presentazione degli Eco-attori della Riserva Transfrontaliera del Monviso Mab Unesco, in collaborazione con il Parco del Monviso. Ingressi con visita guidata al Castello: Intero € 13; Ridotto (6-18 anni) € 6; Studenti fino a 25 anni € 9; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Manta, Convenzioni e disabili € 3; Bambini fino a 3 anni gratuito; Abbonamento Musei Torino e Valle d’Aosta € 10.

In cima all’anfiteatro morenico della Serra d’Ivrea si potrà inoltre visitare Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI), per una giornata dedicata all’osservazione attenta e consapevole del paesaggio a partire dagli spunti suggeriti dalla raccolta di pitture en plein air di metà Ottocento qui conservate e reinterpretate dal sodalizio di artisti canavesani della Scuola di Rivara. Alcuni dei più importanti esponenti di questa corrente artistica, in cui l’occhio dell’artista si fa da tramite tra la natura e lo spettatore cercando di rappresentare anche le emozioni che l’osservazione del paesaggio è in grado di trasmettere, si ritrovano nella collezione Enrico, tra cui spiccano le vedute di Antonio Fontanesi. La collezione d’arte, unita alla posizione panoramica della villa sull’anfiteatro Morenico della serra di Ivrea, fanno di Villa Flecchia il luogo ideale per una giornata di esplorazione dedicata al paesaggio. Sarà possibile scegliere tra una visita guidata alle collezioni pittoriche e una visita guidata alle collezioni seguita da una lezione teorica e pratica di acquerello dal vero (tenuta da Elena Taverna), per realizzare la propria veduta da portare con sé in ricordo della visita. In entrambi i casi sarà possibile visitare liberamente il giardino e il campo da bocce. I partecipanti dovranno portare con sé i materiali per acquerello (carta, colori, pennelli, tavoletta). Ingressi + visita guidata: Intero € 6; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Magnano, Ridotto 6-18 anni, Studenti fino a 25 anni, Convenzioni e disabili € 3; Ridotto 0-5 anni gratuito.

Infine, l’Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI)Bene di proprietà della famiglia Zegna, patrocinato dal FAI dal 2014 – sarà scenario di “Paesaggio in musica”: due concerti all’aperto, due passeggiate panoramiche e una per i più piccoli all’interno di questa vasta area naturalistica nelle Alpi biellesi a un’ora e mezza da Milano e Torino. Gli spettacoli si susseguiranno dal mattino: a partire dalle ore 10.30 il Quintetto di Fiati del Progetto Obiettivo Orchestra della Filarmonica Teatro Regio Torino si esibirà nella radura della Cascina Caruccia con il programma di G. Rossini, Sonata a quattro per fiati n.1 in Fa magg., n.4 in Sib magg., Franz Danzi, quintetto op.68 n. 2 in Fa magg., N. Rota. Diretti da Enrico Carraro (Prima Viola Filarmonica Teatro Regio Torino) con Marta di Lena (flauto), Tommaso Gasparoni (oboe), Lara Eccher (corno), Gabriele Alessio (fagotto), Nicolò Unia (clarinetto). Il pubblico potrà assistere alla performance accomodato sul prato o su balle di fieno, senza alcuna barriera tra sé e i musicisti. Sempre in cascina Caruccia, a fine concerto, possibilità di picnic con i prodotti a km0 dell’Agriturismo Oro di Berta su prenotazione. Alle 17, a Trivero Valdilana, nel giardino di inizi Novecento che fu di Ermenegildo Zegna situato nel perimetro dell’omonimo Lanificio, si esibirà l’Orchestra di 12 archi, con la straordinaria presenza di una Viola d’Amore, della Filarmonica Teatro Regio Torino in collaborazione con i giovani del progetto Obiettivo Orchestra, sempre diretti da Enrico Carraro. Gli eventi sono a contributo in favore del FAI a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria: biella@delegazionefai.fondoambiente.it. Sempre a Casa Zegna, per tutta la giornata sarà possibile visitare liberamente l’installazione di Emilio Vavarella “L’altra forma delle cose” e la mostra permanente From Sheep to ShopIngresso gratuito e prenotazione consigliata: casazegna@fondazionezegna.com

Le passeggiate panoramiche a cura di OverAlp prenderanno avvio alle 9.30 inLocalità Bocchetto Sessera, da cui ci si incamminerà verso la Pera Furà: itinerario impegnativo molto panoramico per complessivi 13 km, per circa 4 ore di cammino. Meno impegnativa ma altrettanto suggestiva è la seconda proposta sempre a cura di OverAlp: il Giro della Civetta con partenza da Stavello alle 10, tra boschi e scorci suggestivi, itinerario pressoché pianeggiante di 5 km circa da percorrere tranquillamente in 1 ora e mezza. L’itinerario sarà l’occasione per conoscere la biodiversità di questi luoghi e l’impegno di Ermenegildo Zegna a favore dei boschi e della loro conservazione. Prenotazione obbligatoria: tel. 3496252576; overalp@overalp.com. Inoltre, il percorso dedicato ai più piccoli, con partenza da Stavello, per scoprire il Bosco Animato, un sentiero semplice lungo il quale si incontrano gli abitanti del bosco: sculture in legno ricavate dagli alberi non più in vita accompagneranno la visita in questo suggestivo luogo fatato. Infine, alle 11 sarà celebrata la S. Messa dedicata alla Madonna del Viandante a Bocchetto Sessera in ricordo del “Viandante Ermenegildo Zegna”. La Messa sarà animata dal coro Cesare Rinaldo.

In Lombardia, l’invito è a lasciar naufragare lo sguardo sul panorama del Lago di Como, fra la vegetazione del monte Gravona a ridosso dell’Isola Comacina. Si gode di questa vista dall’alto della Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO), che con la sua massiccia mole quadrangolare in pietra di Moltrasio domina il Lario. In occasione della Giornata, i visitatori potranno conoscere, accompagnati da una guida, la storia e gli aspetti naturalistici del paesaggio circostante il complesso della torre che domina il lago fin dal XII – XIII secolo, quando venne edificata come parte di un sistema fortificato più ampio comprensivo dell’Isola Comacina e delle strutture difensive di Sala, Lezzeno e Cavagnola. Dall’alto, lo sguardo sarà invitato a spaziare da Bellagio e Villa del Balbianello ad Argegno, dal borgo di Sala Comacina e Ossuccio fino alle creste dei monti sulla sponda opposta. Il percorso – a contributo libero – è di 25 minuti in salita su sentiero scosceso; si raccomanda l’utilizzo di scarpe comode. Per informazioni e prenotazioni: lagodicomo@fondoambiente.it

Protagonista in Veneto sarà lo splendido e intatto paesaggio dei Colli Euganei, in cui si inserisce e integra perfettamente Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD). In occasione della Giornata del Panorama sono previste visite guidate speciali, alle ore 11, 12, 15 e 16, per scoprire la prima villa veneta, un luogo unico che offre una prospettiva inedita sui Colli Euganei. Inoltre, si potranno compiere passeggiate e percorsi di trekking di difficoltà media della durata di un’ora e mezza nei dintorni di Villa dei Vescovi, accompagnati da guide naturalistiche. I bambini e le famiglie potranno anche partecipare a divertenti attività e laboratori organizzati nel brolo, con possibilità di gustare un picnic prenotando il cestino preparato dal Bistro della villa. Ingressi: Intero € 20; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Torreglia, Convenzioni, disabili € 6; Ridotto 6-18 anni e Studenti fino a 25 anni € 10; Ridotto 0-5 anni gratuito; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 50. Trekking e passeggiata da Pirio a Fornetto: Intero € 15; Iscritti FAI, Residenti nel Comune di Torreglia € 6; Ridotto 6-18 anni e Studenti fino a 25 anni € 10. Per prenotare il cestino da picnic: www.soluzionieventi.it

Anche in Liguria la scelta si raddoppia, tra il panorama del Promontorio di Portofino e quello delle Cinque Terre. L’Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE) propone “Il panorama ritrovato”, speciali visite guidate in compagnia dell’architetto Alessandro Capretti, Property Manager dell’Abbazia, che approfondirà l’evoluzione storico-architettonica della struttura e del borgo di San Fruttuoso alle ore 13 e alle 14.30. Con l’ausilio di fotografie e cartoline di fine Ottocento-primi del Novecento si vedrà come è cambiata la percezione del panorama a seguito degli interventi antropici e degli eventi naturali che hanno contraddistinto oltre mille anni di storia di questo luogo meraviglioso. Si potrà inoltre partecipare a una passeggiata naturalistica con Mirjam Knoop, guida del Parco di Portofino, ed Emanuele Gandolfo, storico dell’arte e collaboratore del FAI, che condurranno i visitatori alla scoperta delle ricchezze naturalistiche che contraddistinguono il panorama di questa parte del promontorio, incastonato tra il Parco e l’Area marina Protetta di Portofino e che ispirò il pittore divisionista Rubaldo Merello, imparando a riconoscere i caratteristici pini d’Aleppo da quelli domestici o da pinoli. Le escursioni – in programma alle ore 11.45 e alle 15.30 – sono realizzate in collaborazione con Ente Parco di Portofino; in caso di pioggia e condizioni meteo marine avverse con sospensione servizio battelli da Camogli l’evento sarà annullato. Ingressi per “Il panorama ritrovato”: Intero € 15; Ridotto 6-18 anni € 11.50; Studenti fino a 25 anni € 12; Iscritti FAI e Residenti nel Comune di Camogli € 7. Le passeggiate naturalistiche sono gratuite e dedicate agli iscritti FAI, con la possibilità di iscriversi in loco.

Entrata da un anno nella famiglia dei Beni FAI, Villa Rezzola a Lerici (SP) proporrà una serie di visite speciali dal cosiddetto “Ben-vedere” della dimora, da cui si gode di una vista eccezionale sul Golfo dei Poeti, che conquistò il cuore di una folta schiera di letterati, da Byron a Shelley a Lawrence. Un racconto che spazia da Lerici col suo castello all’isola Palmaria e al Tino, fino ad arrivare al caratteristico borgo di Portovenere, inserito con le Cinque Terre, nel 1997, tra i beni patrimonio dell’umanità censiti dall’UNESCO. Antica dimora signorile immersa in un ampio giardino terrazzato, Villa Rezzola regala, oltre alla vista eccezionale sul Golfo, la possibilità di sostare nel suo meraviglioso giardino all’inglese, con il lungo pergolato di glicine, le zone coltivate – un roseto, un orto e un frutteto –, il prato monumentale solcato da un viale, a sua volta bordato da siepi con vasi fioriti e corredato di vasche e fontane, e il bosco di lecci che si estende su terrazzamenti che digradano verso il mare. Ingressi: Intero € 20; Iscritti FAI € 13; Ridotto 6-18 anni € 16; Studenti fino a 25 anni € 17. Le visite si svolgeranno nei seguenti orari: 10, 11.30, 15.30, 16.30 e 18.

Nelle Marche, l’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC) apre i cancelli per una giornata dedicata all’arte e alla pittura. Oltre il muro dell’antico Convento di Santo Stefano si scorge lo splendido paesaggio dei Monti Sibillini, imponente massiccio montuoso dell’appennino umbro-marchigiano e teatro delle leggende della mitica Sibilla, e lo sguardo riesce ad abbracciare dalla Maiella al Gran Sasso fino ai Monti della Laga. In occasione della giornata dedicata al panorama, i visitatori potranno qui incontrare e osservare al lavoro artisti di tutta Italia, che dipingeranno en plein air scorci del giardino e del paesaggio che si ammira dal suo affaccio. L’evento, che fa parte del circuito Fabriano Festival del Disegno 2022, sarà realizzato in collaborazione con FabrianoInAcquerello, importante iniziativa internazionale che attrae appassionati ed esperti del settore provenienti da tutto il mondo. Un evento unico di confronto e di valorizzazione della pittura ad acqua su carta che permette la sperimentazione di questa tecnica da parte di tutti. Molti gli appuntamenti della giornata: alle ore 11 e alle 17 la visita guidata “Tra natura e storia”, alla scoperta di aneddoti storici e curiosità botaniche sull’Orto attraverso la lettura di alcuni passi dell’antico Memoriale del Sacro Monastero di Santo Stefano redatto da Suor Camilla Lazzarini nel 1609. Da orto concluso medievale a luogo della poetica leopardiana fino all’attuale riqualificazione come giardino semplice e laboratorio di biodiversità con la reintroduzione di antiche colture grazie al restauro del FAI curato da Paolo Pejrone, la visita ripercorrerà le alterne fortune del Bene. Alle 11.30 (per adulti – livello base ed intermedio) e alle 16 (per bambini) si terrà un workshop di pittura ad acquerello su carta: dopo una breve introduzione sulla pittura ad acquerello e le differenti tecniche per dipingere – bagnato su bagnato e bagnato su asciutto – si andrà alla ricerca di un particolare, un elemento naturale o uno scorcio del paesaggio da ricreare su carta artigianale Fabriano, per realizzare una cartolina ricordo. Alle 15.30Panorama d’artista”, laboratorio per adulti volto alla realizzazione di “istantanee di carta” con la tecnica del collage, grazie alla guida di Lucia Locatelli di Impressioni Creative. Ingresso semplice: Intero € 8; Ridotto 6-18 anni € 4; Studenti fino a 25 anni € 5; Iscritti FAI, disabili e bambini 0-5 anni gratuito; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 21. Ingresso con visita guidata: Intero € 14; Ridotto 6-18 anni € 10; Studenti fino a 25 anni € 11; Iscritti FAI e disabili € 6; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 36; Ridotto 0-5 anni gratis. Ingresso con workshop di pittura ad acquerello: Intero € 18; Iscritti FAI € 15; Ingresso con laboratorio “Istantanee di carta”: Intero € 23; Iscritti FAI € 20.

In Umbria da non perdere le visite guidate al Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), alla scoperta di uno dei più suggestivi panorami d’Italia. Dalle ore 10 alle 18, al pubblico verrà disvelata la “fascia olivata”, il paesaggio agricolo fortemente identitario che rappresenta la principale area olivicola dell’Umbria e che comprende anche il Bosco. Alle ore 11 e alle 15.30 seguirà la visita guidata “Un sentiero fra gli olivi”. Insieme alla Direttrice Laura Cucchia si potrà partecipare a una passeggiata alla riscoperta del paesaggio agricolo tradizionale fortemente legato alla storia e alla cultura della regione. Negli oliveti del Bosco, si osserverà la ricca e complessa biodiversità vegetale e animale che caratterizza questi agroecosistemi. Le visite continueranno alle 11.30 con “Un paesaggio culturale vivente”, in compagnia della guida turistica regionale Monica Lupparelli alla scoperta degli elementi storici che caratterizzano il paesaggio fra Assisi e Spoleto: luoghi francescani, conventi Benedettini e percorsi medievali che formano un unicum irripetibile con il paesaggio naturale che li circonda. Visite guidate: Intero € 12; Ridotto 6-18 anni e Iscritti FAI € 6.

In Lazio, Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM) permetterà di scoprire la storia di questo paesaggio dal progetto del giardino romantico all’evoluzione del parco dall’Ottocento a oggi, nonché di godere dei suoi bellissimi panorami nelle diverse ore del giorno. Si comincerà alle ore 10.30, con una visita dal titolo “Il paesaggio romantico nella storia dell’arte”, che racconterà l’evoluzione della pittura paesaggistica dal Seicento in poi, quando il panorama pervenne da semplice sfondo al ruolo di protagonista. Seguirà alle 11.30Il giardiniere racconta”, una passeggiata nel giardino in compagnia di chi, ogni giorno, se ne prende cura: la visita sarà un’occasione per leggere i cambiamenti del paesaggio custodito nella forra calcarea di Parco Villa Gregoriana e di conoscere i lavori di manutenzione necessari a custodirlo al meglio. Infine alle 15.30Tra salti di quota e coni prospettici”, passeggiata in compagnia di una biologa per i sentieri del parco, tra specie autoctone e alloctone, alla scoperta dei principi che portarono a concepire l’architettura di questo paesaggio e delle azioni indispensabili al mantenimento del suo fragile equilibrio. Ingressi: Intero € 14; Iscritti FAI, Convenzioni e disabili € 6; Residenti nel Comune di Tivoli e Ridotto 6-18 anni € 9; Studenti fino a 25 anni € 11; Ridotto 0-5 anni gratuito; Famiglia (2 interi + 2 ridotti) € 31.

E ancora, in Campania la giornata di domenica 11 settembre sarà tutta dedicata alla conoscenza della Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA) e del paesaggio che la circonda. Un’occasione unica per godere dei suoi bellissimi panorami nelle diverse ore del giorno, attraverso trekking guidati sui sentieri della Baia, di Monte San Costanzo e del territorio di Massa Lubrense, ed esplorazioni marine dello specchio di mare antistante la baia, zona a protezione speciale dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella”. Il primo appuntamento sarà alle ore 8.30, per un trekking guidato della durata di circa quattro ore, con partenza dal centro di Massa Lubrense, in compagnia della guida ambientale escursionistica Michele Palomba di Hike&Seek, che permetterà di scoprire i panorami del territorio lubrense e percorrere i sentieri che utilizzavano i minatori della cava Italsider, per recarsi al lavoro alla baia. Circa 6 km di percorso con 250 metri di dislivello – livello di difficoltà E – che si snoda tra le colline con vista sui versanti nord e sud della penisola sorrentina, fino a Nerano, porta di accesso alla Baia di Ieranto, un tempo villaggio di pescatori, pastori, agricoltori dove ancora vivono i discendenti dei minatori sardi arrivati a inizi ‘900 con l’apertura della cava Italsider. Secondo appuntamento della giornata è alle ore 9, in piazzetta a Nerano, presso l’Atelier con Bar di Franco Cioffi, che introdurrà all’osservazione del paesaggio della Baia dal suo particolarissimo studio d’arte. Da qui, ci si immergerà nella natura e nei panorami tra cielo e mare lungo via Ieranto, il sentiero che conduce alla Baia. Alla stessa ora, per gli appassionati del disegno dal vero unito alla tecnica dell’acquerello, la Giornata del Panorama sarà l’occasione per una passeggiata artistica, con soste lungo via Ieranto, presso la casa colonica e nella zona della ex cava Italsider, per immortalare i diversi punti di vista della Baia. La camminata terminerà con un tuffo nei meravigliosi colori del mare, per un’immersione nell’ultimo panorama, quello segreto, sottomarino. Gli interventi artistici verranno seguiti dalla docente di disegno itinerante, Alba Fagnano. Alle 10.30 sarà possibile partecipare alle esplorazioni marine che, con i Kayak e con maschera e pinne, permetteranno di conoscere la baia anche dal mare e approfondire il lavoro di conservazione ambientale in compagnia dei biologi marini e delle guide kayak di MAREA Outdoors, impegnate nel progetto La Baia in fondo al Sentiero. Sempre alle 10.30 e alle 12 sarà possibile partecipare a una visita guidata alla scoperta del paesaggio rurale di Ieranto: dai muri a secco ai terrazzamenti coltivati a olivo, dall’agrumeto agli orti. Un’occasione unica per conoscere cosa accade “dietro le quinte” con chi si prende cura quotidianamente del sito, il custode Paolo Cacace. Alle 15.30 un giro guidato in kayak lungo i tre chilometri di costa della baia accompagnerà i visitatori nelle luci calde del pomeriggio e alle 16.30 un trekking al tramonto sui versanti del Monte San Costanzo, per godere di un panorama a 360° aperto sui golfi di Napoli e Salerno. Tutte le attività saranno condotte per piccoli gruppi (max 10 persone) da guide kayak in mare e guide ambientali escursionistiche, sui sentieri CAI tra Monte San Costanzo e Monte Croce. Per ulteriori informazioni e dettagli tecnici su equipaggiamento e occorrente necessari a ogni tipo di escursione, consultare il sito www.serefai.itTrekking delle colline lubrensi: Intero € 35; Iscritti FAI, Ridotto 6-18 anni e Residenti nei Comuni della Penisola Sorrentina € 30. Trekking al tramonto: Intero € 22; Iscritti FAI, Ridotto 6-18 anni e Residenti nei Comuni della Penisola Sorrentina € 18. Trekking da Nerano a Ieranto: Intero € 15; Iscritti FAI, Ridotto 6-18 anni e Residenti nei Comuni della Penisola Sorrentina € 10. Trekking con disegno dal vero e acquerello: Intero € 25; Iscritti FAI, Ridotto 6-18 anni e Residenti nei Comuni della Penisola Sorrentina € 20. Visita guidata all’area agricola: Intero € 8; Iscritti FAI, Ridotto 6-18 anni e Residenti nei Comuni della Penisola Sorrentina € 5. Esplorazioni marine: Intero € 30; Iscritti FAI € 25; Ridotto 6-18 anni € 20. Visita guidata in kayak: Intero € 20; Iscritti FAI e Ridotto 6-18 anni € 15.

Infine in Sardegna, una giornata al sito industriale delle Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA) permetterà di captarne il valore storico, culturale e ambientale con un itinerario guidato di due ore alla scoperta del paesaggio tipico della salina. Un tour in trenino consentirà di immergersi nell’area produttiva e naturalistica e, a seguire, una passeggiata guidata con focus sulla flora della laguna condurrà nell’area delle rovine di Villaggio Macchiareddu fino a Porto San Pietro, dove un tempo attraccavano chiatte e rimorchiatori per il trasporto del sale e dove ora stazionano cormorani, garzette e fenicotteri. Sarà inoltre possibile visitare in autonomia gli immobili storici ristrutturati con gli arredi e gli oggetti originali degli anni ’30. Ingressi: Intero 15 €, Iscritti FAI, Convenzioni e disabili 5 €, Ridotto 6-18 anni 6 €, Studenti fino a 25 anni 8 €, Residenti nel Comune di Assemini 10 €; Ridotto 0-5 anni gratuito;  Biglietto Famiglia 36 €. Le visite si terranno alle ore 10, 11 15 e 16.

In alternativa un’escursione alla Batteria Militare Talmone a Palau (SS) rivelerà un eccezionale paesaggio grazie a un percorso di trekking lungo l’antico sentiero militare che, scorrendo tra graniti e macchia mediterranea, conduce al suggestivo punto panoramico della vedetta di Monte Don Diego, da cui ammirare Punta Don Diego, Porto Cuncatu, la bellissima Cala di Trana fino all’Isola di Spargi. Ripercorrendo il vecchio sentiero militare con un cammino che attraversa graniti e macchia mediterranea, in un percorso ad anello di circa sei chilometri, si andranno a svelare natura e storia di uno dei luoghi più suggestivi e autentici di Palau. Il percorso ha una durata di circa 4-5 ore. Ingressi: Intero € 25; Iscritti FAI e Studenti fino a 25 anni € 15; Famiglia € 40.

Un ringraziamento speciale a Fondazione Zegna che è partner della nona edizione della “Giornata del Panorama”.

Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2022” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la Fondazione, di Pirelli che conferma per il decimo anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI, e di Delicius che riconferma per il secondo anno il suo sostegno al progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.