Il 28 e 29 Maggio torna Cantine Aperte in Abruzzo

Ortona. “Un ritorno alla normalità ma con alcune novità” così si potrebbe riassumere l’imminente edizione di Cantine Aperte in Abruzzo che andrà in scena, come da consuetudine quasi trentennale, nell’ultimo weekend di maggio : sabato 28 e domenica 20 Maggio per l’esattezza.
Un ritorno alla normalità perché, dopo le note vicende pandemiche, per l’edizione 2022 saranno ben 43 le aziende partecipantidistribuite su tutte e quattro le province ma sopratto in tutti i territori regionali maggiormente vocati alla viticultura. Le novità invece sono principalmente quelle dovute alla conferma della prenotazione obbligatoria in tutte le cantine partecipanti, una regola nazionale del Movimento Turismo del Vino che è stata recepita con grande entusiasmo anche da tutte le cantine abruzzesi e – dopo la prima esperienza del 2021 – anche dagli enoturisti che nella scorsa edizione hanno trovato diffusamente una maggiore organizzazione e qualità dell’accoglienza dovuta proprio alla prenotazione in anticipo.
“Cantine Aperte è prima di tutto una festa, la più grande festa del vino in Europa” dice Nicola D’Auria Presidente nazionale e regionale del Movimento Turismo del Vino “ma negli ultimi anni stava conoscendo un momento di sofferenza dovuta al fatto che molte cantine non riuscivano più a gestire in maniera efficente l’accoglienza di migliaia di enoturisti che si movevano liberamente nella nostra regione durante il weekend. Con il sistema delle prenotazioni gli amici vignaioli possono organizzare meglio l’accoglienza di tutti gli enoturisti i quali sono i primi beneficiari di questo cambiamento”.
In Abruzzo inoltre negli ultimi anni la manifestazione è sempre più legata a doppio con attività outdoor come trekking, uscite in bicicletta, passeggiate a cavallo, picnic nei vigneti che vedono impegnati decine di operatori turistici regionali nell’organizzazione di eventi in collaborazione con le cantine stesse.  
Si parte sabato alle 15 in punto e fino alle 20, mentre domenica l’inizio della manifestazione è previsto per le 10 con chiusura sempre alle 20. Il regolamento, come l’elenco delle aziende partecipanti, è  consultabile sul sito www.mtvabruzzo.it e prevede un’offerta di base di visita guidata con degustazione finale di vini aziendali per tutti i partecipanti, con le cantine che oltre alle attività all’esterno organizzerano anche degustazioni verticali di annate storiche di Montepulciano d’Abruzzo e Pecorino e dei mini-corsi di avvicinamento al mondo del vino e alla degustazione professionale.
Per quanto riguarda le aziende partecipanti ci sono le storiche che fin dalla prima edizione aderiscono alla manifestazione, dei ritorni di cantine che non partecipavano da qualche anno e delle giovani aziende che hanno esordito nel recentissimo passato o lo faranno proprio in questa edizione.
Nella zona delle Colline Teatine saranno aperte: Azienda Tilli a Casoli, Buccicatino a Bucchianico, Cantina Frenta e Cantina Caravaggio a Rocca San Giovanni, Cantine Mucci a Torino di Sangro, Collefrisio a Frisa, Dora Sarchese e Vigna Madre a Ortona, La Vinarte a Santa Maria Imbaro, Tenuta Ferrante a Lanciano, Tenuta Oderisio a Monteodorisio e Paolucci Vini a Paglieta.
Sempre in provincia di Chieti nel territorio del Tullum ci saranno Feudo Antico e Vigneti Radica mentre nella zona di Villamagnasaranno aperte Fattoria Licia e Valle Martello.
In provincia di Pescara nella zona di Terre dei Vestini ci saranno Cantine Bosco Nestore e Chiusa Grande a Nocciano, Cantina Marramiero a Rosciano, Tenuta Tre Gemme a Catignano, Tenuta del Priore e Contesa Vini a Collecorvino, Podere della Torre a Spoltore. Sempre in provincia di Pescara nella zona di Casauria invece ci saranno Fausto Zazzara con i suoi spumanti a Tocco da Casauria e Tenuta Secolo IX a Castiglione a Casauria.
Importante presenza di cantine partecipanti nelle Colline Teramane con Agricola Cirelli, Vaddinelli, Centorame Vini, Villa Medoro e Cantina Ruggieri ad Atri, Stefania Pepe, Tenuta Morganti ed Emidio Pepe a Torano Nuovo, San Lorenzo a Castilenti, Bossanova e Monti a Controguerra, Cantina DiUbaldo a Sant’Egidio alla Vibrata, Cerulli Spinozzi a Canzano e Faraone a Giulianova.
In provincia de L’Aquila infine saranno Cantina Margiotta a Pratola Peligna e Cantinarte a Navelli.
Come detto la mappa delle cantine partecipanti, il programma nelle singole aziende e il dettaglio del regolamento è consultabile sul sito www.mtvabruzzo.it . Infine il Movimento Turismo Vino quest’anno aderisce alla campagna “Wine in Moderation” una realtà internazionale che riunisce cantine, associazioni e professionisti del settore vitivinicolo che credono fortemente nella cultura dell’accoglienza enoturistica, nella tutela dell’ambiente e nel consumo responsabile e sostenibile del vino, tutte le info su www.wineinmoderation.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.