Pranzo di Pasqua pop alla Trattoria Vegetale di Antonio Chiodi Latini

Sarà un pranzo di Pasqua all’insegna della tradizione, della semplicità e del vegetale quello della Trattoria Vegetale firmata dallo chef Antonio Chiodi Latini al Mercato Centrale Torino.

Il nuovo format, inaugurato appena un mese fa, prosegue con il suo intento di proporre un menu capace di far riscoprire i sapori di un tempo, quelli semplici, fatti di cose buone, di prodotti contadini, di ricette tradizionali. Un progetto, quello della famiglia Chiodi Latini, basato su una proposta genuina e gustosa che racchiude  tutte le declinazioni più familiari del mondo vegetale.

Ecco dunque che il menu di Pasqua si presenta in versione pop ma conviviale, come deve essere il menu delle feste. Per la domenica di Pasqua il menu della Trattoria Vegetale (a 25 euro bevande escluse) prevede:

Carpaccio di pomodori al papavero e pesto

Ravioli di zucchiene e timo nella loro crema

Asparagi croccanti, salvia e cipollotto

Crema e Colomba di Perino Vesco

La Trattoria Vegetale

La Trattoria Vegetale al Mercato Centrale di Torino è la nuova avventura della famiglia Chiodi Latini che, dopo il ristorante torinese di via Bertola 20/B, cuore della filosofia e della sperimentazione nel campo del vegetale di Antonio Chiodi Latini, ha visto nascere GiveMeVeg, costola di quell’idea portata avanti da Giorgia, figlia di Antonio.

Ed è proprio GiveMeVeg che, già dal 2020, ha portato la cucina vegetale creativa, ispirata ai prodotti della terra (e “nella terra”) di Antonio Chiodi Latini a Mercato Centrale. Un progetto più pop, da un punto di vista economico e concettuale, ma comunque ispirato dallo stesso obiettivo: rimettere la materia prima vegetale al centro, rendendola assoluta e unica protagonista di piatti buoni.

Oggi il banco di GiveMeVeg a Mercato Centrale Torino abbraccia una nuova evoluzione, quella della Trattoria Vegetale.  La proposta della Trattoria Vegetale vuole essere coerente con la filosofia di cucina di Antonio Chiodi Latini e con la divulgazione di un diverso modo di mangiare, quello vegetale, per molti versi la cucina del futuro. Una proposta

Vegetale, naturalmente. Le materie prime dei menu sono, come sempre nella cucina di Antonio Chiodi Latini, vegetali al 100%. Stagionali, provenienti da fornitori selezionati, buone e sostanziose. Ancora una volta, l’obiettivo è quello di portare il cliente alla scoperta del cuore del vegetale, in una declinazione più “facile”, conviviale e familiare.

Popolare, nel contenuto come nella forma: quattro i menu proposti quotidianamente alla Trattoria Vegetale. Quattro formule che omaggeranno nei nomi il progetto di Mercato Centrale, in un cammino che va verso il futuro, ma rimane legato al passato, perché in origine c’era la Trattoria. I menu saranno quindi dedicati alle quattro città che ospitano Mercato Centrale in Italia (Firenze, Torino, Roma, Milano) e verranno proposti rispettivamente al prezzo di 12, 14, 16 e 20 euro. Tre le portate che compongono ciascun menu, con pane, una bevanda vegetale e una patata – simbolo della terra, materia prima vegetale amatissima dallo chef Antonio Chiodi Latini – al prezzo di due euro aggiuntivi (offerti al cliente per tutto il mese inaugurale).

Buona. Al centro della filosofia vegetale di Antonio Chiodi Latini c’è da sempre il gusto. È questo il faro che conduce all’obbiettivo dello chef, quello di ridare dignità alle verdure, troppo spesso considerate con uno sguardo negativo, punitivo, di sacrificio. Anche nella Trattoria Vegetale la centralità sarà data invece ai sapori della terra e alla riscoperta della bontà spontanea e intrinseca nelle materie prime che da lì arrivano.

Originale e originaria. La volontà della Trattoria Vegetale è quella di arrivare al cliente con una proposta nuova, che in realtà nuova non è. Se si pensa alle trattorie di una volta, alla buona cucina di casa di un tempo, sono i piatti vegetali i primi che ci vengono in mente. Semplici, gustosi, ricchi di calore. Questa è esattamente la tipologia di cucina e l’atmosfera che si vuole ricreare al Mercato Centrale. Piatti popolari ma eseguiti con cura e con amore, tovagliato semplice e vino da osteria (a disposizione dei clienti ci sarà il vino – bianco e rosso – “sfuso della casa”, esattamente come nelle trattorie più classiche, oppure una carta vini più dettagliata realizzata in collaborazione con Cantina Social).

Il vino rosso sfuso, in particolare, sarà quello prodotto dalla “Masseria la Cattiva” in Puglia, un progetto che è piaciuto molto a Chiodi Latini: si tratta di un gruppo di giovani amici che, accomunati dalla passione verso il mondo delle fermentazioni e del vino naturale, ha preso in gestione una vecchia masseria in provincia di Bari, storicamente utilizzata per l’allevamento di vacche da latte, e ne ha fatto un luogo di produzione e sperimentazione sul vino locale.

Tutto questo è la nuova Trattoria Vegetale firmata da Antonio Chiodi Latini.

La proposta di ristorazione della Trattoria Vegetale è inoltre accompagnata dalla consueta offerta di prodotti vegetali a marchio GiveMeVeg (burnie di verdure sott’olio e piatti pret à manger da asporto).

Informazioni

Trattoria Vegetale

C/o Mercato Centrale Torino

Piazza della Repubblica 25, Torino

 Orari di apertura: 

Mercoledì-domenica, pranzo e cena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.