Palazzo Bonaparte rende omaggio a Bill Viola

Foto: Bill Viola, Martyrs series – Water Martyr, 2014. Color high-definition video on flat panel display mounted vertically on wall, 107,6×62,1×6,8 cm. 7:10 minutes. Executive producer: Kira Perov. Performer: John Hay. Photo by Kira Perov © Bill Viola Studio, dettaglio

Palazzo Bonaparte rende omaggio al più grande video-artista contemporaneo con una retrospettiva ospitata nei raffinati saloni che furono dimora di Madama Letizia Ramolino Bonaparte, madre di Napoleone.

Il percorso espositivo, organizzato da Arthemisia  e curato da Kira Perov, raccoglie dieci tra le installazioni più iconiche e suggestive di Bill Viola, tra cui capolavori come Ascension (2000) e i Water Portraits (2015).

La mostra rappresenta una sintesi significativa del lavoro dell’artista, ed è, inoltre, un racconto storico della stessa video-arte: le più note videoinstallazioni e videoproiezioni svelano le intime e metafisiche esplorazioni di Viola attraverso il mezzo elettronico. L’artista statunitense, classe 1951, da oltre 40 anni realizza lavori che indagano i temi della vita, della morte e del viaggio intermedio, legati indissolubilmente dai contrasti tra oriente e occidente.

Il progetto Icons of Light è ideato come un vero e proprio percorso emozionale nel quale poter entrare in spazi dall’atmosfera ovattata e intima, che invitano a un’intensa connessione visiva e spirituale con l’opera d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.