Buone Nuove – donne in architettura

Foto Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, PMR2.2008 – Torre di controllo del Porto turistico, Marina di Ragusa (RG) 2008 © Hélène Binet.

Un viaggio alla scoperta dell’architettura al femminile dal Novecento a oggi, dalle pioniere come Eileen Grey, Charlotte Perriand e Lina Bo Bardi alle archistar come Zaha Hadid, Elisabeth Diller e Kazuyo SeJima, da Cini Boeri e Gae Aulenti alle emergenti Francesca Torzo e Lucy Styles, già presenti nella collezione del MAXXI Architettura.

Superato lo stereotipo novecentesco del grande maestro carismatico, capo indiscusso dello studio, nel firmamento dell’architettura contemporanea la presenza femminile si fa sempre più forte e autorevole, in collettivi, coppie e gruppi guidati da progettiste. La mostra racconta l’evoluzione della professione di architetto e le storie di quelle figure che hanno avuto e hanno un impatto determinante in architettura, guidandone la trasformazione. Grande attenzione viene posta, in particolare, al lavoro degli studi diretti o co-diretti da progettiste donne e a quegli organismi professionali che si mostrano più consapevoli dei mutamenti in atto, integrandoli nel loro processo progettuale.

Il percorso espositivo comprende anche una serie di video-interviste ad autori/autrici che ricostruiscono le storie e le teorie che accompagnano questa narrazione. Il progetto rappresenta anche l’occasione per acquisire opere di giovani architette che amplieranno la Collezione permanente del Museo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.