Quayola a Roma in mostra a Palazzo Cipolla

Lo storico Palazzo Cipolla ospita la prima esposizione monografica di Quayola, artista di origine romana e di adozione londinese, classe 1982, tra gli esponenti più importanti della media-art internazionale.

La mostra è un viaggio attraverso la quasi totalità delle sue opere, realizzate a partire dal 2007 fino ad arrivare al 2021, immergendosi nell’essenza della sua arte digitale, accesa da un confronto permanente tra tradizione classica e tecnologia del futuro.

Avvalendosi di sistemi robotici di intelligenza artificiale e stringhe di codice generativo, Quayola utilizza il suo linguaggio personale e inedito, reimmaginando la storia dell’arte da una nuova prospettiva che rispecchi la sua visione poetica del mondo digitale.

Il percorso espositivo si snoda lungo tre aree tematiche, iconografia classicasculture non finite e tradizione della pittura di paesaggio, che svelano il lavoro di esplorazione artistica di Quayola: le numerose opportunità tecnologiche diventano uno straordinario strumento per esplorare le infinite possibilità di formalizzazione della creatività umana, dando vita a un processo di ricerca che è alla base delle opere d’arte.
Attraverso metodi computazionali, dipinti rinascimentali e del barocco si trasformano in complesse composizioni digitali e, mediante mezzi robotici, sculture ispirate alla tecnica michelangiolesca del non-finito prendono vita. A seguire, rappresentazioni della natura, che mettono in risalto l’affascinante e paradossale somiglianza tra il mondo naturale e quello digitale. L’artista mette in luce il debole confine tra materialità e immaterialità, attraverso un insieme di lavori concreti – stampe e sculture – e intangibili – come i video.

La mostra è promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele, realizzata da Poema con il supporto organizzativo di Comediarting e Arthemisia, ed è curata da Jérôme Neutres e Valentino Catricalà.

Foto: Quayola, Iconographies #20: Tiger Hunt after Rubens, 2014 – Serie di stampe a getto d’inchiostro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.