Itinerario Enoturistico del Ribeiro

Se vi recate in Galizia, nella Spagna nord-occidentale, vi consigliamo di percorrere l’itinerario enoturistico del Ribeiro, nella provincia di Ourense. Oltre a una gastronomia saporita, scoprirete le terre in cui si produce l’eccellente vino Ribeiro, una delle principali Denominazioni d’Origine della Spagna. Potrete visitare grandi cantine e i tipici “colleiteiros” (piccole cantine di vino d’autore), alloggiare in terme immerse nella natura, passeggiare tra vigneti, giocare al golf… in un perfetto connubio di enoturismo e natura.

I vini dell’itinerario

I vini di questa zona si distinguono per essere una varietà giovane e dall’acidità moderata. Sono leggeri e dallo squisito aroma fruttato e floreale. Spiccano i bianchi, prodotti utilizzando le varietà Torrontés, Loureira, Godello, Albariño e Treixadura, quest’ultima considerata la regina del Ribeiro. Oltre a produrre una gradevole sensazione di delicatezza, risultano perfetti da abbinare a frutti di mare, pesce, formaggi delicati e insaccati. Il vino rosso Ribeiro rappresenta meno del 15% della produzione di questa Denominazione d’Origine, tuttavia la sua fama cresce giorno dopo giorno. Si tratta di un vino intenso, aromatico, con un punto di acidità e odori che ricordano frutta rossa, frutti di bosco, violette, petali di rosa, liquirizia… Perfetto da abbinare a carne, pasta, funghi, legumi, stufati e formaggi stagionati. Infine come non citare il “vino tostado”, una varietà naturalmente dolce e prodotta con il mosto delle migliori uve passite. La sua produzione è limitata e laboriosa, ecco perché costituisce un vero e proprio gioiello dell’enologia.

Cosa offre la zona

Ricchezza patrimoniale caratteristica dell’area del Ribeiro: è possibile soggiornare all’interno di ville centenarie dove scoprire edifici religiosi barocchi e romanici, e dove “castros” (insediamenti), “pazos” (costruzioni tipiche della Galizia), quartieri ebraici, “hórreos” (antichi granai) e croci di pietra caratterizzano il paesaggio.Spettacolari paesaggi costituiti da boschi di quercia, castagno e pino; canyon fluviali e distese di vigneti tra cui passeggiare.Una gastronomia eccellente e feste popolari dove apprezzare l’ospitalità della popolazione locale. Da segnalare la “Festa da Istoria” a Ribadavia (ultimo fine settimana di agosto, quando questa località si trasforma in un’autentica città medievale), la “Festa do Pulpo” a O Carballiño (seconda domenica di agosto) o la Festa della Vendemmia a Leiro (ultima domenica di agosto).Spazi dove praticare sport: campi da golf (a San Amaro) e club nautici (a Castrelo de Miño); potrai inoltre andare alla scoperta di queste località a cavallo (ad Arnoia), scalando (a Carballeda de Avia e Leiro), facendo trekking, in bicicletta o in catamarano percorrendo il fiume (a Cortegada e Arnoia).Stabilimenti di acqua termale (come quelli di Arnoia, Carballiño, Laias Caldaria, Berán o Prexigueiro) nei quali prendersi cura di sé o concedersi un trattamento di vinoterapia, rilassarsi e molto altro.Per ulteriori informazioni ti invitiamo a rivolgerti ai nostri uffici del turismo.

Come arrivare

L’itinerario del Vino Ribeiro è posto a sud-est della Galizia, nella provincia di Ourense. Per chi sceglie di arrivare in aereo, consigliamo di atterrare all’aeroporto internazionale di Vigo, a 60 chilometri da Ribadavia (la cosiddetta “capitale del Ribeiro”) o di Santiago de Compostela, a 110 chilometri da Ribadavia. Una volta giunti in aeroporto è sufficiente imboccare la superstrada A-52 che passa per Ribadavia e si trova a 28 chilometri dalla città di Ourense. Questa superstrada si collega con la A-6, che arriva fino a Madrid. Dal Portogallo, consigliamo di raggiungere la Galizia percorrendo l’autostrada AP-9.Chi preferisce spostarsi in treno, sarà felice di sapere che Ribadavia dispone di una stazione che la collega con frequenza giornaliera a grandi città come Ourense, Vigo, Pontevedra (tutte e tre in Galizia), Zamora e Ponferrada (in Castiglia e León) e Madrid.Ribadavia vanta anche una stazione degli autobus che offre vari collegamenti giornalieri con città come Ourense o Vigo.Arnoia, Beade, Boborás, Carballeda de Avia, O Carballiño, Castrelo de Miño, Cenlle, Cortegada, Leiro, Punxín, Ourense, Ribadavia, San Amaro e Toén sono i comuni che rientrano all’interno di questo itinerario. Qui troverete, oltre a un interessante patrimonio culturale (da non perdere la Cattedrale di Ourense e le strade acciottolate di epoca medievale di Ribadavia), itinerari naturali, terme, possibilità diverse di alloggio (tra cui un monastero e un’abbazia), ristoranti… Utilizzate la mappa di dettaglio del sito per conoscere tutte le località che integrano l’Itinerario Enoturistico del Ribeiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.