Il Burren, stella della geologia

La vasta superficie calcarea, simile al suolo lunare, del Burren, nella contea di Clare, è uno dei paesaggi più affascinanti d’Irlanda. Questa distesa di roccia grigia, attraversata da crepe e fessure, arriva fino all’Oceano Atlantico, blu e impetuoso. Il risultato è uno dei fenomeni più straordinari della natura: un’immensa distesa di roccia intervallata da formazioni rocciose, grotte e fossili oltre che da una stupefacente varietà di fiori, dalle specie indigene alle piante artiche, alpine e mediterranee.

Formatosi milioni di anni fa nelle profondità di antichi e dimenticati mari tropicali, il paesaggio calcareo del Burren ha plasmato una solida forma di agricoltura, con una storia di ben 6.000 anni. L’antica tradizione del “winterage”, con il bestiame al pascolo in inverno, continua ancora oggi mantenendo il terreno pulito dalle erbacce e permettendo alle piante di fiorire e prosperare in estate.

Per essere un luogo tanto roccioso, il Burren ha una bellezza poetica che ha catturato il cuore e l’immaginazione di poeti, pittori, artisti e scrittori. Te ne accorgerai passeggiando sulla sabbia color del burro di Fanore Beach, protetto dalla nuda collina calcarea e con i piedi accarezzati dall’Oceano Atlantico. Ammirando il Poulnabrone Dolmen, che sfida la gravità da oltre 5.800 anni, ti sembrerà di camminare su terrazzamenti di roccia che si tuffano nel mare.

Il Burren è un luogo di tradizione, musica, avventura e ottimo cibo. Accomodati in uno dei fantastici pub con musica dal vivo dove sarà impossibile resistere al ritmo del bodhran. Organizza una merenda pomeridiana a base di tapas irlandesi nel giardino del Burren Food and Wine oppure scopri la storia e il patrimonio del salmone affumicato durante un tour della Burren Smokehouse.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.