Il Parco nazionale di Daisetsuzan

Esplorare il campo da gioco delle divinità, il maggiore parco nazionale del Giappone

Gli Ainu, una popolazione indigena giapponese, chiamano Daisetsuzan con il nome “Kamuimintara”, che significa “campo da gioco delle divinità”, luogo vastissimo che copre una superficie di 2267 chilometri quadrati. Infatti, il Parco nazionale di Daisetsuzan è il maggiore parco del Paese, e questa catena montuosa include il Monte Asahidake, il picco più alto di Hokkaido.

Il paesaggio qui è selvaggio e spettacolare, una delizia per gli amanti del trekking, e comprende ampie vallate, sorgenti termali naturali, fiumi e fiori selvatici, per non parlare della fauna. Ci sono varie località termali da cui partire in esplorazione. Nei mesi più caldi sono disponibili moltissime opzioni per la pratica degli sport acquatici.

Da non perdere
  • La visita alla palude verde delle stazioni termali di Daisetsuzan Kogen Onsen
  • Una passeggiata lungo il sentiero escursionistico in autunno
  • La vista dal picco più alto, quello del Monte Asahidake
Come arrivare

Daisetsuzan è accessibile da Sapporo in treno e poi in autobus. Noleggiare un’auto è il modo migliore per visitare questo enorme parco.

Dalla stazione di Sapporo , prendi un treno espresso limitato JR per Asahikawa che impiega circa un’ora e mezza, poi cambia e sali su un autobus che ti porta all’ingresso della funivia di Asahidake, chiamata stazione di Sanroku. Da lì si arriva con una corsa in funivia di 10 minuti. Puoi noleggiare un’auto a Asahikawa.

In breve

Il nome Daisetsuzan significa “grandi montagne innevate”

Il Parco nazionale di Daisetsuzan è chiamato anche il “tetto di Hokkaido”

Fauna e flora nella natura selvaggia incontaminata

A Daisetsuzan vivono orsi bruni, cervi, varie specie di uccelli e piccoli teneri mammiferi come il pica, dall’aspetto simile al cincillà. Se hai voglia di dare uno sguardo da vicino, sono disponibili diversi tour dedicati all’osservazione degli animali. Circa la metà delle 450 specie di piante alpine di Hokkaido si trovano in questo parco nazionale, in cui il peccio di Jezo e l’abete di Sakhalin dominano le foreste.

Serbatoi di calde acque termali

Il parco è costituito da tre gruppi montuosi vulcanici. Il gruppo vulcanico di Daisetsuzan si trova nella parte settentrionale del parco nazionale e include il picco più elevato, quello del Monte Asahidake.

Il gruppo vulcanico di Tokachi si trova nella parte sudoccidentale del parco, a nord delle montagne Yubari e Hidaka. Qui puoi trovare il Monte Tokachi.

Il gruppo vulcanico di Shikaribetsu si trova nella parte orientale del parco nazionale e include il Monte Ishikari.

Per gli amanti dell’avventura

Puoi andare in canoa, fare rafting, pescare o sperimentare altri sport acquatici sul fiume Ishikari, il principale corso d’acqua di Hokkaido . Il fiume si estende per 268 chilometri ed è il terzo più lungo del Giappone. Puoi campeggiare lungo quella che è conosciuta come la Grande Traversata del Daisetsuzan, un percorso che richiede fino a una settimana per essere completato.

Tra le acque gorgoglianti

Le località termali principali sono quattro: Asahidake Onsen, Fukiage Onsen, Sounkyo Onsen e Tenninkyo Onsen. Sono tutti posti fantastici in cui soggiornare mentre viaggi attraverso l’isola di Hokkaido . Durante le tue escursioni, puoi scoprire alcune delle piscine naturali sparse per tutta l’area.

Il periodo è tutto

A meno che tu non sia lì per un duro trekking invernale o per immergerti in un onsen fumante quando nevica e il freddo è pungente, pianifica il tuo viaggio nel periodo compreso tra luglio e la fine di settembre. Una delle attrattive invernali principali è il Festival delle cascate di ghiaccio di Sounkyo, che si svolge da gennaio a marzo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.