Risplende la Fontana delle Rane al Quartiere Coppedè

Photo Fontana delle Rane – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

La Fontana delle Rane torna a incantare Piazza Mincio, grazie al restauro condotto sotto la direzione tecnico-scientifica della Sovrintendenza Capitolina, terminato nei giorni scorsi. Il progetto è il primo di tale portata da quando l’elaborata opera fu inaugurata nel 1927. L’intervento è stato lungo e scrupoloso, e ha richiesto una fase preparatoria, avviata a marzo scorso, durante la quale sono stati svolti interventi di consolidamento del terreno di fondazione della fontana.
Progettata dall’architetto Gino Coppedè insieme agli edifici circostanti, la Fontana rappresenta l’elemento principale di arredo monumentale della piazza e rispecchia lo stile eclettico del fiabesco quartiere, uno straordinario “pastiche” di linguaggi architettonici.
All’interno di un basso bacino – detto “laghetto” – si erge un movimentato groviglio di quattro mascheroni e figure maschili, che sorreggono una valva di conchiglia su cui è posta una grossa rana. Sui bordi superiori del catino, otto rane, raffigurate nell’atto di spiccare un salto, versano sottili getti d’acqua.

Noto anche per il bagno che i Beatles vi fecero vestiti, dopo il loro concerto a Roma, il monumento è oggi restituito nel suo ritrovato splendore all’incantevole quartiere e alla città. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.