Al via a Pitigliano il XIX Festival Internazionale di Letteratura Resistente

A partire dal 18 agosto a Pitigliano il XIX Festival Internazionale di Letteratura Resistente con la presentazione del romanzo “ La mia Iliade, un’odissea di quant’anni a inseguire la vita” di Mario Trudu, ergastolano ostativo, morto pochi mesi fa dopo 40 anni di detenzione estrema, a cui Marcello Baraghini, padre di Stampa Alternativa, dedica l’intera manifestazione. A seguire, la presentazione del secondo doppio numero dell’irriverente rivista Capek e altre iniziative dedicate al mondo di Frigolandia e del fumetto.
L’edizione di quest’anno “ Granai della cultura”, patrocinata dal Comune di Pitigliano e dalla Proloco, ha un programma molto articolato: gli Ex Granai della Fortezza Orsini e “Le Macerie” ospiteranno, infatti, moltissime iniziative, eventi e mostre, tra cui due dedicate ai 50 anni di Stampa Alternativa “ non per ricordare, ma per guardare al futuro di questa esperienza editoriale, che è già iniziato con il nuovo progetto di Strade Bianche”, come spiega Baraghini.
Ma saranno i bambini i veri protagonisti del Festival: mercoledì 19 agosto, Daniela Piretti, scrittrice, e Jana Magro, illustratrice, presenteranno il secondo volume della collana “ I Piccolissimi” di Le Strade Bianche di Stampa Alternativa “ La filastrocca della lumaca”, destinato a bambine e bambini che ancora non sanno leggere, e cinque laboratori di creatività (storie, giochi con la sabbia, fotografia, disegni e costruzioni di cartapesta) in programma a partire da giovedì 20 agosto con prenotazione consigliata (info 328/4111682 – 0564/615317).
Tutti gli eventi sono organizzati nel rispetto delle norme vigenti per il distanziamento sociale.
_____________________
Stampa Alternativa nasce nel 1970, a Roma, ad opera di Marcello Baraghini, per dar voce a quel movimento di controcultura italiano che negli anni Sessanta aveva espresso originali forme di vita, arte e comunicazione. L’attività si svolge come agenzia di controinformazione, pubblicando numerosi opuscoli e offrendo assistenza e servizi su problemi borderline (come droga, aborto, obiezione di coscienza), che costano diverse denunce per apologia e incitamento a reato al suo fondatore. Questo spirito anticonformista è rimasto nel corso degli anni, con pubblicazioni controcorrente e sempre attente ai cambiamenti socioculturali.
Storica la collana di libri tascabili Millelire proposta a partire dal 1989 dalla casa editrice.
Il Festival Internazionale di letteratura resistente è dal 1999 un immancabile appuntamento annuale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.