Tra Mediterraneo e Nord Europa le più belle spiagge da visitare in barca

Quale vacanza migliore di quella trascorsa in barca godendo della brezza marina e di magnifici scenari naturali circondati solo dal mare blu, dal leggero dondolio delle onde e da delfini, tartarughe o uccelli marini?
Perché una crociera in barca è una bella alternativa al solito modo di trascorrere l’estate in una località stanziale. Un’alternativa che diventa un’esperienza unica.
L’Italia e il Mediterraneo, che anche in questa estate 2019 sono tra le mete scelte dalla maggior parte dei vacanzieri, offrono moltissime possibilità di visitare luoghi incantevoli, alcuni dei quali raggiungibili magari solo in barca.
E per chi vuole mari meno “tradizionali” ci sono anche le sempre affascinanti destinazioni del Nord Europa.

Holidu, il motore di ricerca di case vacanza, insieme a Sailsquare, la piattaforma leader in Europa per le vacanze in barca a vela, che offre varie proposte avvalendosi dell’esperienza di skipper locali, ha individuato dieci destinazioni mozzafiato raggiungibili quasi esclusivamente in barca. Alcune possono essere raggiunte ed esplorate da soli, altre sono invece accessibili solo su prenotazione o in gruppo…

Ma per tutte ne vale davvero la pena! 

 1. Riserva Naturale Sa Dragonera – Maiorca, Spagna 

Un’isola a forma di drago e un sogno da non perdere, soprattutto per gli amanti del Trono di Spade, che trascorrono le loro vacanze a Maiorca! Stiamo parlando dell’isola di Sa Dragonera e anche coloro, che hanno difficoltà a riconoscere un drago addormentato guardando la sua conformazione al largo della costa occidentale di Maiorca, dovrebbero includere questa stupenda riserva naturale come tappa nella propria vacanza! La gita si effettua in barca da Port d’Andratx, Camp de Mar, Paguera o Sant Elm. Se si preferisce andare sull’isola da soli, invece, sarà necessario un permesso per attraccare. Le numerose aree di immersione, i sentieri escursionistici e il faro Far Vell, che offre un panorama da togliere il fiato sulla costa di Maiorca, invitano i più curiosi alla scoperta. Quasi nessun altro posto a Maiorca offre una tale opportunità per evitare il trambusto cittadino. Immergetevi nella natura e lasciatevi incantare dal volo degli uccelli marini, dalle lucertole e dai panorami mozzafiato! 

2. La Graciosa – Spagna 

Molti turisti sono alla ricerca di spiagge solitarie, che sono ormai quasi inesistenti nelle località turistiche più popolari. Ma chi è pronto a partire con una barca viene spesso premiato! Questo vale anche per l’isola delle Canarie La Graciosa, che si trova a nord di Lanzarote e può essere raggiunta solo via mare. Anche in questo caso, tutte le persone con una barca propria hanno bisogno di un permesso per guidare fino al porto o per ancorare davanti a una delle baie designate. Coloro che visitano La Graciosa vivranno un’esperienza molto speciale: l’isola non ha strade asfaltate e le sue strade sabbiose provengono direttamente dal selvaggio West. Non vi piacciono così tanto i cowboy? Provate con una caccia al tesoro, La Graciosa ha, infatti, ispirato Robert Louis Stevenson a scrivere il suo romanzo di fama mondiale “L’Isola del tesoro”. In alternativa, è possibile noleggiare una bicicletta o visitare una delle spiagge incontaminate come Playa de las Conchas o Playa de la Cocina. 

3. Isole di Lavezzi – Corsica, Francia 

Situate nell’azzurro infinito del Mediterraneo, le paradisiache Isole Lavezzi tra la Corsica e la Sardegna, invitano i marinai e gli escursionisti all’esplorazione. Baie con spiagge di sabbia bianca e dorata, bizzarre rocce di granito e una fauna e una flora ricche di diverse specie rendono l’arcipelago qualcosa di davvero raro e unico. Solo l’isola di Cavallo è abitata, le altre isole sono rimaste quasi completamente selvagge, non c’è quindi da stupirsi che l’arcipelago di Lavezzi sia dominato dalla natura. Sono raggiungibili in barca solo Lavezzi, Cavallo e Piana ed è meglio iniziare il proprio viaggio in barca dal da Bonifacio, a sud della Corsica. I visitatori che sbarcano su una delle isole sono accolti dal profumo inebriante di alloro e di erbe selvatiche; i suoni degli uccelli marini e la possibilità di vedere dei delfini rendono l’idillio mediterraneo davvero perfetto. Visitare l’isola di Lavezzi, con i suoi imponenti massi e le sue romantiche baie, è certamente un must. Le “Seychelles del Mediterraneo” sono un gioiello da non perdere assolutamente per chi programma una vacanza in barca in questa zona! 

4. Baia del Navagio – Zante, Grecia 

La baia del Navagio, o Spiaggia del relitto, sull’isola di Zante in Grecia, è famosa e spesso pubblicizzata, ma appartiene sicuramente a questa lista. Nel 1980, una nave carica di sigarette di contrabbando è naufragata al largo della costa ed è stata condotta a riva. La spettacolare Baia del Navagio, con il suo relitto arrugginito e circondata da imponenti scogliere grigie, è un luogo di grande effetto. Nuotare nel mare cristallino con questo sfondo è un’esperienza sicuramente unica e nessuno che passa le sue vacanze a Zante dovrebbe farne a meno. Naturalmente, questa perla non è stata risparmiata dalle folle di turisti, perché nessuno vuole perdersi il panorama. Si consiglia di visitare la baia la mattina presto o nel tardo pomeriggio, preferibilmente con uno skipper privato. 

5. Spiaggia Lalaria – Isola di Skiathos, Grecia 

Una spiaggia di ghiaia bianca, mare turchese e scogliere pittoresche di gesso…benvenuti a Skiathos! L’isola greca nel Mar Egeo ha molto da offrire, specialmente per chi viaggia in barca. Lasciatevi, quindi, incantare da un panorama che sembra uscito direttamente da un libro di fotografie e navigate lungo la costa a bordo di uno yacht su acque cristalline. Skiathos ha numerose baie riparate con belle spiagge di ghiaia o di sabbia e soprattutto, la spiaggia di Lalaria è una vera delizia, con un suggestivo cancello di roccia nell’acqua, sopra il quale si dice che coloro che nuotano lì ricevono l’eterna giovinezza. Chi è già in viaggio in barca dovrebbe sicuramente esplorare anche le vicine grotte marine che, a seconda della posizione del sole, brillano di un’affascinante tonalità blu. 

6. Grotta blu – Isola di Bisevo, Croazia 

Le grotte marine sono destinazioni popolari non solo in Grecia, ma anche in molti altri paesi del Mediterraneo, tra cui la Croazia. Nella Grotta Blu sull’isola di Bisevo, si possono osservare, ad Holidu esempio, giochi di luce davvero spettacolari. L’azzurro profondo del mare ha un effetto quasi innaturale, riflettendo la luce nelle giornate di sole e conferendo alla grotta una straordinaria brillantezza. L’ingresso è stato creato artificialmente in modo che i turisti possano esplorare la grotta durante le visite guidate. Piccole imbarcazioni permettono a gruppi di turisti di entrare nella grotta insieme, non è possibile entrarci da soli. Le escursioni partono dalla vicina isola di Vis. La stessa Bisevo è quasi completamente coperta dalla vegetazione mediterranea e può essere raggiunta solo in barca. 

7. Isola a forma di cuore – Galesno, Croazia 

Pochi conoscono il suo nome, ma la maggior parte delle persone conosce la sua forma, che raffigura un cuore perfetto: stiamo parlando dell’isola di Galesno in Croazia, che si trova tra la costa dalmata e l’isola di Pasman ed è un’opera d’arte assoluta della natura. Ci sono solo quattro isole a forma di cuore nel mondo e Galesno è la più facile da esplorare, almeno per gli europei. L’isola è la destinazione perfetta per i più romantici e può essere raggiunta solo con la propria barca o con una barca a noleggio. Non c’è molto da fare sulla piccola isola e ovviamente la forma dell’isola non è visibile, quando si naviga intorno ad essa con uno yacht. La Croazia con le sue migliaia di piccole isole è una destinazione da sogno per le gite in barca. Difficilmente in un paese vale la pena di viaggiare per vie d’acqua come in Croazia. Quindi, coloro che stanno comunque esplorando la Dalmazia settentrionale dovrebbero pianificare una gita verso l’isola dell’amore! 

8. Cala Luna – Sardegna, Italia 

La bellissima Cala Luna, che ha la forma di una falce di luna e che porta questo nome, è una baia selvaggia con diverse grotte e si trova sulla costa orientale della Sardegna. La sabbia dorata e le drammatiche scogliere di fronte ad un mare turchese rendono questo luogo veramente magico. Anche se Cala Luna è raggiungibile anche attraverso un sentiero escursionistico, non deve essere sottovalutato nel caldo estivo. Inoltre, quando arrivate in barca, avrete un panorama incomparabile di tutta la costa e potrete addirittura scoprire altre spiagge. Dato che la baia non è più un posto nascosto e attira numerosi amanti del sole, dello snorkeling e subacquei, vale la pena visitarla con uno skipper privato. In questo modo è possibile issare le vele in qualsiasi momento in modo flessibile e visitare un’altra baia, nel caso questa fosse troppo affollata. 

9. Skellig Michael – Irlanda 

Non ci sono perle nascoste raggiungibili solo in barca nei paesi del Mediterraneo. Anche l’alto Nord invita a gite in barca a vela o gite guidate in barca verso destinazioni, che vi lasceranno a bocca aperta. Che ne dite di una gita all’isola di Skellig Michael, che si trova a largo della costa sud-occidentale dell’Irlanda? L’isola rocciosa è diventata famosa grazie al film “Star Wars Episodio VII: Il Risveglio della Forza”, in cui serve come nascondiglio per Luke Skywalker. Come risultato, dall’uscita del film, l’affollamento dell’isola è cresciuto a dismisura. Tuttavia, non è possibile arrivarci da soli, perché anche quando il mare è calmo, non è del tutto sicuro attraccare qui. Coloro che sono abbastanza avventurosi da osare questo viaggio saranno ricompensati con la bellezza selvaggia dell’isola e la sua natura romantica. Sulla strada per Skellig Michael, i viaggiatori passeranno anche dall’isola “Little Skellig” e, a seconda dell’ora del giorno e della stagione, avranno la possibilità di osservare le pulcinelle di mare. 

10. Arcipelago di Stoccolma – Svezia 

Godetevi l’aria di mare e viaggiate in barca da una bella destinazione all’altra per giorni interi. Particolarmente suggestivo è l’arcipelago di Stoccolma, il secondo arcipelago più grande del Mar Baltico, composto da circa 30.000 isole. Mentre alcune isole sono raggiungibili in auto o in bicicletta, la maggior parte di esse sono un vero e proprio paradiso per i marinai e i turisti in barca e sono esplorate al meglio solo in questo modo. Come ospite a bordo di uno yacht, navigare attraverso il “giardino” mozzafiato di queste piccole isole rocciose, chiamate skerries, e le isole abitate più grandi, promette un’esperienza indimenticabile! Che ne dite di una visita all’isola di Sandön? Come suggerisce il nome, l’isola è costituita da sabbia e vi invita ad una pausa sulle sue spiagge naturali. Anche l’idilliaca isola di Utö merita un’uscita dalla riva. Qui troverete anche spiagge e sentieri perfetti per passeggiate, nonché stazioni di noleggio di biciclette e kayak. La natura incontaminata condita con un pizzico di fresca brezza marina e avventure in barca a vela…cosa c’è di più bello? 

Seguici su: 

Twitter www.twitter.com/Holidu 

Instagram www.instagram.com/holidu/ 

Facebook www.facebook.com/holiduit/ 

Linkedin www.linkedin.com/company/holidu/ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.