I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese

Un territorio collinare e ricco di boschi che da Città della Pieve si estende fino a PacianoPanicale ePiegaro, luogo ideale per lunghe camminate immersi nella natura e tra borghi medievali ricchi di storia, cultura ed enogastronomia: questi erano i paesaggi da cui Pietro Vannucci traeva ispirazione per i suoi dipinti e queste erano le terre dominate da Ascanio della Corgna, su cui il condottiero fece erigere palazzi ancora oggi maestosi. 

I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese” è un percorso da scoprire lentamente, fra bellezza, tradizioni e testimonianze: un itinerario di circa 100 km, diviso in cinque tappe da 20 km l’una per addentrarsi fra coltivazioni, oliveti e vigneti.

Di seguito indichiamo sinteticamente le tappe, con i link di approfondimento.

  • Prima Tappa – Da Città della Pieve a Paciano e Panicale

Il percorso parte dalla bella e ridente Città della Pieve, dove nacque il Perugino, per arrivare a Panicale, vera e propria terrazza sul lago Trasimeno e terzo borgo affiliato ai borghi più belli d’Italia di questo itinerario.

Partenza: Città della Pieve centro
Arrivo: Panicale centro storico
Dislivello in salita: 910 mt
Lunghezza: 19 Km
Difficoltà: Media

Traccia
Descrizione completa

  • Seconda Tappa – Da Panicale a Fontignano

Da Panicale si scende guardando la bellezza del Lago Trasimeno e le vedute ampie su tutta la campagna agricola circostante, a confine tra Umbria e Toscana, fino a Fontignano per  raggiungere il luogo di sepoltura del Divin Pittore.

Partenza: Panicale centro storico
Arrivo: Fontignano centro
Dislivello in salita: 880 mt
Lunghezza: 21 Km
Difficoltà: Media

Traccia
Descrizione completa

  • Terza Tappa – Da Fontignano a Castiglion Fosco

Da Fontignano ci si dirige nella campagna agricola in direzione dell’area di Pietrafitta. Si raggiunge l’abbazia dei Sette Frati e continuando per un percorso a saliscendi, in cui si alternano aree agricole e forestali tipiche della Vallata, si arriva nel piccolo borgo di Castiglione Fosco.

Punto di partenza: Fontignano centro
Punto di arrivo: C. Fosco centro
Dislivello in salita: 629 mt
Lunghezza: 21 km
Difficoltà: Media

Traccia
Descrizione completa

  • Quarta Tappa – Da Castiglion Fosco a Piegaro

Si parte dalla caratteristica torre cilindrica di Castiglion Fosco, simbolo del borgo in cui si ritrovano tracce dell’antico Castello, posto sulla collina.
Si raggiunge Montarale con i suoi 853 m. s.l.m., punto sommitale dell’intero cammino che domina il bacino lacustre, con ampie vedute sul perugino, Assisi e la vicina Toscana.
Si riscende la vallata per risalire poi fino a Piegaro.

Punto di partenza: C. Fosco centro
Punto di arrivo: Piegaro centro
Dislivello in salita: 1.100 mt
Lunghezza: 21 Km
Difficoltà: Impegnativa

Traccia
Descrizione completa

  • Quinta Tappa – Da Piegaro a Città della Pieve

Dal centro di Piegaro si sale in direzione di Montegabbione e Monteleone di Orvieto.
Dopo aver ammirato alcuni splendidi panorami e scorci sulla Valdichiana, si ritorna nel centro storico di Città della Pieve.

Punto di partenza: Piegaro centro
Punto di arrivo: Città della Pieve
Dislivello in salita: 615 mt
Lunghezza: 21 Km
Difficoltà: Media

Traccia
Descrizione completa
 Per maggiori informazioni:
http://www.sentieridelperugino.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.