“Shuttle Rimini – Bologna Airport”, un nuovo desk apre le porte della Romagna ai viaggiatori

Nuovi servizi per turisti e viaggiatori, un sito ancora più friendly e veloce a disposizione degli utenti, crescita del volume in doppia cifra, + 20%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’estate 2018 dello “Shuttle Rimini – Bologna Airport”, il servizio di linea quotidiano creato da “Vip Srl” con 10 corse giornaliere di andata e ritorno tra capoluogo regionale e riviera romagnola, apre all’insegna delle novità e di numeri positivi ancora in aumento.

Nella “land side” dell’hub Felsineo, all’interno della hall arrivi dell’APT di Bologna, è operativo da questo mese un nuovo desk informativo interamente dedicato a chi deve raggiungere la costa o l’entroterra della Romagna. Il personale mette a disposizione aggiornamenti su eventi e manifestazioni estive, contatti per programmare il soggiorno o gli spostamenti via Shuttle. Allo stesso tempo ogni persona avrà la possibilità di accedere ai servizi di noleggio di autovetture alto di gamma di “Italian Luxury Car” o sceglier di noleggiare un veicolo con conducente della società “AMNE”. A disposizione anche una biglietteria per i servizi di linea e temporanei per il trasporto persone, operati verso la Repubblica di San Marino.

Ed il sito www.shuttleriminibologna.it si presenta al pubblico con una nuova veste grafica che lo rende ancora più semplice e diretto da utilizzare. Soprattutto con un nuovo sistema gestionale in grado di svolgere un numero più alto di funzioni e garantire agli operatori l’accessibilità immediata a tutti i big data immagazzinati. Le novità più importanti, nei confronti dell’utenza, sono rappresentate dalla creazione di una specifica tariffa unica Andata – Ritorno, sconti per le famiglie e anche per gruppi organizzati.  E proprio dal confronto con i dati del traffico 2017, arriva ulteriore conferma del successo del collegamento, con un aumento di traffico rispetto allo stesso periodo gennaio/giugno dello scorso anno. Mentre da maggio a oggi è aumentato costantemente il numero dei viaggiatori tedeschi, issatisi al secondo posto della classifica per nazioni, subito dopo gli arrivi dal Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.