Gli italiani? Dei fotoreporter di viaggio con lo smartphone al posto della macchina fotografica

Secondo la ricerca di eDreams, il 66% dei nostri connazionali è un mobile addicted quando è in vacanza (+15% rispetto alla media Europea dell’indagine),
mentre sorprendentemente gli over 55 italiani in ferie scattano più foto col telefono dei giovanissimi

In Italia sono gli over 55 a preferire lo smartphone per i loro album di viaggio e non i giovanissimi. A confermarlo è una ricerca condotta da eDreams, l’agenzia di leader in Europa, coinvolgendo 10.000 persone da Italia, Spagna, Francia, Regno Unito, Portogallo e Svezia. Per l’indagine siamo i primi (66%) tra i Paesi analizzati a preferire il cellulare alla macchina fotografica per immortalare i momenti più significativi dei nostri , soprattutto nella fascia di età sopra i 55 anni dove la percentuale di viaggiatori che scatta foto delle ferie principalmente con il proprio mobile phone arriva a 69%. Il risultato raggiunto dai nostri connazionali sulla sessantina supera di ben 7 punti percentuali la quota registrata per i giovani tra i 18 e i 24 anni.

L’Italia va così in controtendenza rispetto ad alcuni Paesi coinvolti dalla ricerca – come la Francia, la Germania e il Regno Unito – dove la maggioranza di chi scatta fotoricordi delle ferie dal cellulare è rappresentata dai giovanissimi. Queste evidenze appaiono ancor più significative se si nota che la maggioranza degli italiani (61%) porta con sé una macchina fotografica tradizionale quando parte per le vacanze.

La ricerca sottolinea, inoltre, un dato sorprendente: in Italia non sono i giovanissimi a detenere la palma del maggior utilizzo dello smartphone in viaggio. Sono, infatti, i cinquantenni a utilizzare di più il telefono quando sono vacanza: il 69% dichiara di non usare il proprio cellulare quando è in viaggio meno di quanto fa a casa. Al contrario, la maggioranza dei giovanissimi, dai 18 ai 24 anni, (46%), lo usa più a casa che in vacanza.

Ma quali sono le caratteristiche tecniche dello smartphone a cui tengono di più gli italiani quando partono per le vacanze?

Secondo la survey i nostri connazionali considerano più importanti la durata della batteria e la resistenza del telefono all’acqua. Arrivano dopo optional come la fotocamera frontale e un audio qualitativamente elevato. Ecco una classifica delle prime cinque specifiche tecniche più apprezzate dagli italiani quando sono in viaggio:

  1. Durata della batteria
  2. Resistenza all’acqua
  3. Durata dello smartphone
  4. Caratteristiche tecniche della fotocamera posteriore
  5. Fotocamera anteriore

In vacanza col telefono sempre dietro: sì, ma dove?

Secondo la ricerca, per i nostri connazionali, il mare resta la meta prediletta dai viaggiatori di tutte le età: percentuali dal 68% al 77% accertano il gradimento delle spiagge assolate e del mare cristallino dai 18 anni fino ad oltre i 55 anni. La seconda tipologia di vacanza preferita dagli abitanti del Bel Paese sembra essere quella della fuga in un’altra città, in Italia o fuori dai nostri confini. A gradire i cosiddetti “city break” sono soprattutto i sessantenni (41%), i trentenni (37%) ma anche i più giovani (35%) apprezzano una breve vacanza in una metropoli fuori dalla routine quotidiana. Un dato curioso riguarda, invece, i parchi a tema. Disneyland e altre strutture simili catturano l’interesse dei giovani tra i 18 e i 24 anni più dei festival musicali: i primi raccolgono il 25% delle preferenze mentre i music festival il 10%, per quella fascia di età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.