Nasce “ItaliaBella”, il nuovo player del turismo incoming in Italia

Il turismo ricettivo italiano ha da oggi un nuovo player. Nasce infatti il tour operator “, progetto ambizioso per il turismo italiano che punta a valorizzare e vendere all’estero il “prodotto Italia” in modo moderno, organizzato e integrato, attraverso una start-up di nuova creazione.

“ItaliaBella” riflette una business idea chiara, ovverosia non essere solamente una DMC (Destination Company) ma posizionarsi come un vero e proprio leader del turismo incoming, con l’obiettivo di generare direttamente e indirettamente fino a 3 milioni di nuovi arrivi internazionali in tutta Italia. Per fare questo, il nuovo player si propone non solo di aggregare l’offerta turistica italiana, ma anche di promuoverla e commercializzarla sui mercati esteri sia direttamente con i consumatori finali che indirettamente attraverso tour operator e agenzie di viaggio.

Proprio per implementare il progetto a livello internazionale “ItaliaBella” ha sottoscritto un accordo commerciale e di marketing con AIRiminum 2014, società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, attraverso il quale sarà possibile fare attività di co-marketing sui mercati sia domestici che internazionali e punta a sviluppare nuovi flussi turistici verso il “Fellini”. A tali azioni di co-marketing saranno invitati anche altri operatori, compresi i soggetti che più volte hanno manifestato la disponibilità di collaborare per la valorizzazione del territorio. “ItaliaBella” aprirà inoltre un punto di assistenza al passeggero, con proprio personale, all’interno dell’aerostazione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino per fornire informazioni e assistenza al momento dell’arrivo.

Obiettivo di “ItaliaBella” è quello di portare all’attenzione di mercati e pubblici sempre più vasti luoghi d’interesse minore, sfruttando la straordinaria ricchezza e varietà dei territori e l’enorme numero di attrazioni che rendono l’Italia una destinazione “bella”: dalle città d’arte ai siti archeologici, dai borghi all’eno-gastronomia. Nel lungo periodo, l’intento è quello di creare un turismo con un prolungato tempo di permanenza dei visitatori nei luoghi di interesse attraverso la promozione di esperienze di viaggio articolate e mirate per diversi target.

 “Si tratta di un progetto ambizioso – ha dichiarato Sandro Saccoccio, Direttore Generale di ItaliaBellain cui dimostreremo di saper di valorizzare questo grande Paese e accompagnarlo all’altezza della sua fama, cercando di declinare il prodotto Italia in base alle esigenze dei singoli mercati. Puntiamo molto sulla Russia, Cina, Americhe e Nord Europa, che rappresenteranno i nostri mercati target.”

L’Amministratore Delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci ha affermato che “Lo straordinario patrimonio culturale, artistico e paesaggistico del nostro Paese ci ricorda in ogni momento la responsabilità che noi tutti abbiamo verso la sua valorizzazione e promozione. Con ItaliaBella – prosegue Corbucci – continuiamo il nostro impegno verso la creazione di una piattaforma di soggetti che si faccia carico di tale responsabilità, convinti che solamente lavorando in squadra si possa arrivare ad un risultato: ancora una volta, noi ci siamo.”

Infine, Laura Fincato, Presidente di AIRiminum 2014, ha dichiarato: “Ritengo fondamentale che i flussi turistici vengano intercettati e mediati culturalmente da una serie di tour operator, tra i quali si inserisce a pieno titolo ItaliaBella. In qualità di Presidente della società che gestisce uno scalo a forte vocazione turistica e che mira ad essere un riferimento per i collegamenti turistici dell’intera Area Centrale Adriatica, sono convinta che il sistema aeroportuale debba collaborare con tali tour operator europei dedicandosi alla ricerca di una nuova e differenziata domanda di turismo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.