Arriva a Roma il mondiale di Formula E

Arriva a Roma l’E-Prix 2018, la tappa italiana del campionato di Formula E. La competizione internazionale dedicata alle monoposto 100% elettriche è stata presentata al “Roma Convention Center – La Nuvola” dalla sindaca Virginia Raggi, dall’amministratore delegato di Formula E Alejandro Agag, dal presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, e dal Presidente di Eur SpA Roberto Diacetti. Presenti all’evento i campioni delle tre passate edizioni, Nelson Piquet (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams) e Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler), insieme al pilota italiano Luca Filippi (NIO Formula E).

La tappa romana si terrà il 14 aprile 2018 e sarà una delle undici previste dal campionato di Formula E, che partirà il 2 dicembre 2017 a Hong Kong per concludersi il prossimo 28 luglio 2018 a Montreal, dopo aver attraversato i cinque continenti.



“Roma protagonista della scena internazionale. Con l’Eur a fare da palcoscenico ad una tappa della Formula E. Futuro significa mobilità sostenibile, innovazione ma soprattutto rispetto dell’ambiente”, dichiara la sindaca Raggi. “Con questa manifestazione l’indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti”.

La Città Eterna offrirà una cornice unica all’innovazione portata dall’E-Prix. Una due giorni di sport ed emozioni durante la quale le monoposto elettriche sfrecceranno tra le bellezze di Roma. Un’occasione unica all’insegna del divertimento per il pubblico che assisterà alla competizione lungo le strade dell’Eur. Un grande evento che, oltre allo spettacolo, porta benefici concreti per il territorio: lungo il tracciato stabilito per la gara è previsto un totale rifacimento del manto stradale.

Il campionato di Formula E – che vedrà concorrere produttori consolidati del calibro di Audi, Renault, DS, Mahindra e Jaguar, brand futuristici come NIO e produttori di componentistica come Schaeffler e ZF – nasce con l’intento di rivoluzionare il mondo dell’automobilismo sportivo. Le dieci scuderie partecipanti, per un totale di venti piloti, sono infatti costantemente impegnate nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia per promuovere, attraverso gli E-Prix, la mobilità del futuro, fondata sulla sostenibilità ambientale e sull’innovazione tecnologica.

La conferenza stampa è stata preceduta da una parata dei campioni delle tre passate edizioni del campionato, che hanno sfrecciato per le principali strade della Capitale. Il percorso ha preso il via all’ombra del Colosseo, per poi attraversare il cuore della Roma antica, fino a raggiungere il quartiere dell’Eur.

A riprendere la tappa italiana saranno le telecamere di Italia 1 grazie alla partnership siglata tra Formula E e Mediaset. Questo accordo permetterà a tutti gli spettatori interessati di assistere all’intero campionato, compresa la tappa capitolina, sul canale in chiaro. Sarà possibile effettuare l’acquisto dei biglietti per la gara attraverso il sito www.fiaformulae.com/rome.

“Veder sfrecciare le monoposto elettriche per le strade di Roma sarà un’esperienza imperdibile”, ha detto Alejandro Agag, a.d. di Formula E, ringraziando “tutti coloro che si sono prodigati affinché la Formula E sbarcasse nella Città Eterna, dimostrando unità di intenti nel valorizzare anche in Italia soluzioni energetiche alternative”. Soddisfatto anche il presidente ACI Sticchi Damiani, dato che “portare l’esempio concreto del progresso tecnologico nel cuore di Roma è una formidabile occasione per accelerare sostenibilità e innovazioni”. E Roberto Diacetti, presidente di Eur S.p.A., sottolinea: “Oggi finalmente siamo riusciti a determinare le condizioni giuste che porteranno il grande spettacolo delle monoposto elettriche sul circuito cittadino dell’Eur, tra i capolavori dell’architettura razionalista e gli spazi contemporanei del Roma Convention Center La Nuvola, che è già un’icona per Roma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.