A Milano presto un Museo del calcio

      Commenti disabilitati su A Milano presto un Museo del calcio

Nella Galleria Vittorio Emanuele II di Milano sorgerà presto il  Museo del Calcio, una struttura per custodire il dna dei campioni di sempre in più di 150 oggetti originali usati dai giocatori che hanno calcato i campi degli stadi più importanti del mondo. Magliette, scarpe, trofei e tanti altri cimeli sono esposti, infatti, al quarto piano della struttura.

Un percorso che attualmente vede la selezione dei migliori 25 giocatori della storia che hanno interpretato al meglio le caratteristiche necessarie per ottenere la Stringa d’Oro, premio consegnato all’autore del più bel passaggio della stagione, e quindi portatore di visione, forza, estro, tecnica e cuore. Un racconto che quindi dà merito alla generosità nel calcio di oggi e di ieri.
E l’ormai immancabile altra metà del football, quella femminile, in continua crescita, pronta ad aprire scenari inaspettati.
A introdurre una sezione specifica sulla dimensione globale dello sport più amato dagli italiani, tra Champions League e Campionato del Mondo, una riproduzione della coppa dalle grandi orecchie.
All’interno del Museo è presente anche una sezione dedicata ai portieri e agli allenatori che hanno caratterizzato l’evoluzione del calcio moderno, oltre a una descrizione degli stadi più importanti del mondo.
L’idea è dell’Alessandro Rosso Group che ha la concessione degli spazi in Galleria. In mostra ci sono anche 84 paia di scarpini che hanno calciato i palloni di tutto il mondo.
Con il museo, esordisce anche il premio ‘Stringa d’Oro’ che sarИ assegnato all’autore del più bel passaggio della stagione. A decretare il giocatore meritevole del riconoscimento alla fine della stagione di campionato sarà una giuria nominata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Milano e da Alessandro Rosso