Un 2015 ricco di novità per Torino

Il capoluogo piemontese nell’anno prossimo si arricchirà di nuove sedi museali e presentereà interessanti eventi.
A primavera il nuovo Museo Egizio apre con spazi espositivi completamente rinnovati per un patrimonio straordinario: nel suo genere il museo di Torino è secondo solo a quello del Cairo. Il nuovo percorso di visita, ideato dallo scenografo Dante Ferretti, proporrà ai visitatori una virtuale Risalita del Nilo: un‘emozionante passeggiata su tre piani attraverso l‘affascinante mistero delle antichità egizie.

Città della Fede
Inizia il 19 aprile l‘Ostensione della Sacra Sindone, giusto in tempo per la Pasqua e fino al 24 giugno, festa di San Giovanni Battista, patrono della citt‡. A cinque anni dall‘ultima esposizione il Sacro Lino sarà nuovamente mostrato al pubblico per le celebrazioni dei 200 anni dalla nascita di San Giovanni Bosco: i Padri Salesiani organizzano un intenso programma di eventi, a ricordare il carisma di San Giovanni Bosco. Durante l‘ Ostensione del Sacro Lino, il 21 giugno, Torino riceverà anche la visita straordinaria di Papa Francesco. Se non bastasse c‘è la rappresentazione della Passione di Gesù, che torna ogni cinque anni da giugno a settembre a Sordevolo, piccolo comune del biellese, dove coinvolge la popolazione: 400 persone per oltre tre ore di spettacolo.

Capitale europea dello Sport 2015
Battuta la città  polacca di Cracovia, il capoluogo piemontese ha conquistato il ruolo di Capitale Europea dello Sport 2015. Dopo le Olimpiadi Invernali del 2006, la Coppa del Mondo di scherma e i World Masters Game del 2013, la città rinnova il suo impegno per ospitare i grandi eventi sportivi garantendo all‘ACES, Associazione delle capitali europee dello sport, i moderni impianti cittadini e tutto il supporto organizzativo: nuova grande occasione di visibilitò mediatica e sportiva sulla scena internazionale.

Arte, Musica e Food
Da gennaio 2015, con le ultime settimane della mostra di Roy Lichtenstein alla Gam, il cartellone di Torino prosegue con Claude Monet, da marzo a giugno di nuovo alla Gam; poi sarà la volta di Tamara de Lempicka a Palazzo Chiablese e di Raffaello alla Venaria Reale. Da aprile a ottobre Modus Vivendi: un percorso tra moda e motori al Museo Nazionale dell‘ Automobile; poi una mostra dopo l‘altra fino a novembre, con Artissima, la fiera internazionale al Lingotto. Dal 29 maggio al 2 giugno il Torino Jazz Festival riempie la città di musica, e Torino Classic Music, il 24 e 28 giugno  in Piazza San Carlo; seguono il Festival Barocco, The Best of Italian Opera, Mito Settembre Musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.