Da settembre a Roma umenterà la tassa di soggiorno

      Commenti disabilitati su Da settembre a Roma umenterà la tassa di soggiorno

A Roma aumenta la tassa di soggiorno. L’assemblea capitolina ha, infatti, approvato la delibera propedeutica al Bilancio 54/2014 che prevede ritocchi al rialzo in particolare per quanto riguarda gli hotel con il maggior numero di stelle, si legge su ilmessaggero.it. A seguito dell’operazione si stima l’ingresso nelle casse del Campidoglio di entrate per 90 milioni di euro. Nel 2013 l’incasso è stato di circa 55 milioni.
Guardando nel dettaglio gli aumenti, nel caso degli alberghi a 5 stelle si passa da 3 a 7 euro al giorno, per i 4 stelle 6 euro, 4 euro per i 3 stelle. La tassa è di 3 euro per gli alberghi con una o due stelle.
Nel caso di B&b e affittacamere la cifra passa a 3,5 euro, per i campeggi da 1 a 2 euro. Per gli agriturismi e residenze turistiche alberghiere la tassa di soggiorno sarà di 4 euro al giorno, mentre per chi sceglie case e appartamenti per vacanze e case per ferie è di 3,5 euro al giorno.
La tassa non entrerà subito in vigore, un emendamento ha, infatti, spostato la data al 1° settembre.