Anche Istanbul ha la tourist card

Si chiama Museum Pass Istanbul Card e il nome dice tutto. Al seguito delle grandi destinazioni europee anche la città sul Bosforo si dota di un dispositivo turistico in grado di agevolare il numero sempre più alto di visitatori che la scelgono. Affascinante destinazione a cavallo fra Asia ed Europa, l’antica Costantinopoli consente tramite il pass di visitare i musei del circuito e di sfruttare le riduzioni in alcuni hotel di alta prestazione.
E’ il caso del Sumahan On the Water, elegante ristrutturazione di un’antica fabbrica di raki, situato sulla costa asiatica e raggiungibile in battello o attraversando (in macchina) il ponte che collega le due sponde.
Tariffe e condizioni

Il pass è proposto in due versioni:

– La prima al prezzo di 85 lire turche (30 euro circa) e per una durata di 3 giorni. Le 72 ore consentono l’accesso facilitato ai musei di Ayasofia, Topkapi e agli appartamenti dell’harem (normalmente garantiti dall’acquisto di un biglietto separato)); seguono i musei archeologici cittadini, il Museo delle Arti turche ed islamiche, il Museo del mosaico di Istanbul, il Museo per la storia della scienza e della tecnologia nell’Islam

– La seconda costa 115 lire turche (circa 40,50 euro) ed è valida 5 giorni (120 ore): in aggiunta ai precedenti permette di visitare anche il museo di Chora, il Galata Mevlevi, il Palazzo di Yildiz, il Museo della fortezza Rumeli Hisar e il Museo Fethiye.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.