A Piazza Armerina “MeDieterranea”, sull’enogastronomia del “Mare Nostrum”

Un nuovo grande evento enogastronomico per celebrare i mille sapori del Mediterraneo. E’ in programma da sabato 16 a martedì 19 marzo, a Piazza Armerina – nel cuore della in Sicilia, nella cittadina nelle cui vicinanze sorge la straordinaria Villa del Casale, reperto romano dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco – la prima edizione di “MeDieterranea”, organizzata dal Club Arti & Mestieri e dal Comune di Piazza Armerina.
L’iniziativa si inserisce in un evento tradizionale per la località siciliana: le “Tavolate di San Giuseppe”, manifestazione che si svolge da secoli e che richiama l’usanza dei signori del luogo, in epoche passate, di imbandire una ricchissima tavola per i poveri del paese in concomitanza con la ricorrenza del Santo (appunto il 19 marzo).
Da quest’anno, dunque, le “Tavolate” diventano “MeDieterranea”: una manifestazione di caratura internazionale, con “squadre” di cuochi, panificatori e pasticceri provenienti da molte delle nazioni che si affacciano sul “Mare Nostrum” (ad oggi confermate le presenze di Italia, Spagna, Francia e Israele, ma si conta anche sulla conferma di Marocco ed Egitto) e che potranno quindi far gustare al pubblico i cibi tipici delle zone di provenienza.
Da sabato 16 a martedì 19, ogni giorno nell’arco della giornata sarà possibile partecipare ai laboratori didattici sull’enogastronomia, e alle diverse iniziative (convegni, dibattiti, momenti sensoriali) programmate all’interno della Biblioteca Comunale e in altri spazi della cittadina. La sera, poi, ogni nazione preparerà menù tipici, che potranno essere degustati a prezzi modici. Fino al gran finale di martedì 19, quando appunto le “Tavolate di San Giuseppe”, in linea con la tradizione, vedranno una grande tavola imbandita, arricchita quest’anno alle tradizioni dell’intero Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.