Prezzi in aumento per le vacanze 2012

Nonostante la crisi andare in vacanza questa estate costerà un po’ più ispetto all’anno scorso.
Secondo i dati diffusi da Adoc, (Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori) sui prezzi delle vacanze per l’estate 2012 abbiamo infatti: Tariffe aeree a +2 per cento, ticketing ferroviario a +3,8 per cento, alloggio in un albergo a mezza pensione +1,4 per cento.
L’associazione precisa inoltre che, per i pacchetti vacanze tutto compreso, l’aumento sarebbe dell’1,5 per cento.
Tutto questo, insieme a una ridotta capacità di spesa dei consumatori, secondo l’Adoc influenzerebbe le scelte dei viaggiatori per l’alta stagione. “La spesa media di una singola persona, per viaggio e alloggio, si aggira sii 600 euro – si legge in un comunicato dell’Adoc -; solo il 32 per cento ha preventivo un budget superiore ai 1.000 euro per le proprie vacanze”.
Una situazione che avrebbe fatto aumentare il ricorso al credito per concedersi un periodo di riposo: secondo i dati dell’associazione la percentuale di clienti che fa ricorso a vacanze a rate sarebbe salita all’11 per cento. L’Italia sarà scelta nel 55 per cento dei casi, mentre il 20 per cento andrà Oltreoceano. A dominare le vendite estive, la vacanza di una settimana, scelta nel 65 per cento dei casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.