Taglio di budget per il business travel

La crisi non risparmia le spese per i viaggi d’affari che la maggior parte delle imprese sta cercando di ridurre. Questo il quadro che emerge da uno studio Gfk commissionato da Hrs.com, il portale degli hotel per viaggi d’affari.

Secondo il sondaggio il 51 per cento delle aziende ha tagliato il budget a disposizione dei manager, per contenere i costi delle trasferte.

La conseguenza inevitabile è che nel 2011, secondo l’Istat i viaggi per motivi di lavoro sono risultati il 13,1 per cento in meno rispetto all’anno precedente.

Tornando allo studio Gfk, il 54 per cento degli hotel che ospitano manager in trasferta è costituito da 3 stelle, il 36 per cento da 4 stelle, mentre solo il 4 per cento sono 5 stelle. I datori di lavoro hanno ridotto anche la lunghezza dei viaggi: il tasso dei viaggi d’affari di un solo giorno è infatti aumentato del 53 per cento.

Per le trasferte d’affari si spende, comunque, due volte di più rispetto a quelle di piacere (in media 3.739 euro contro i 1.797 euro) e le categoria di hotel resta più alta rispetto a quella dei viaggi leisure: 3,4 contro 3,1.

Tuttavia, il trend registra un deciso calo; in Francia e Germania, le mete business più gettonate dai manager italiani in trasferta all’estero secondo Gfk, le prenotazioni di alberghi a 5 stelle sono diminuite del 7 per cento, quelle di alberghi a 4 stelle del 10 per cento. Il 40 per cento di tutte le prenotazioni ha riguardato strutture a 4 stelle. Per quel che riguarda i voli, infine, le prenotazioni in class economy rappresentano il 90 per cento. Per contro, le trasferte in business class hanno registrato nel 2011 un ribasso del 9 per cento.
Per risparmiare, le aziende non seguono il principio del last minute; al contrario, prenotano molto tempo prima, in modo da trovare prezzi più favorevoli. Solo il 12 per cento delle trasferte è prenotato uno o due giorni prima, mentre il 31 per cento è prenotato un mese prima. Il 50 per cento dei viaggi d’affari viene prenotato una settimana prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.