L’aeroporto di Bologna punta sulla tecnologia

 

Una hostess virtuale per fornire assistenza ai passeggeri. È la novità messa in campo dallo scalo emiliano,

che continua così a investire sui servizi aggiuntivi per venire incontro alle esgenze dei clienti. L’assistente si attiva al passaggio dei passeggeri fornendo informazioni sia in italiano che in inglese. Al termine del primo test il servizio sarà potenziato con altre figure virtuali che portanno essere utilizzate con fini commerciali oltre che informativi.
A dare un volto all’immagine virtuale della hostess è una vera dipendente dell’aeroporto: Alessandra Morretta, di professione addetta alla Security.
E dopo l’hostess virtuale, il nuovo Family fast track, l’accesso rapido e privilegiato alla sala imbarchi per le famiglie con bambini da 0 a 2 anni muniti di carta di imbarco ‘infant’, e il servizio wifi gratuito per i passeggeri, che coprirà tutto il terminal principale, ad eccezione dell’area 2 ancora soggetta a lavori.
Tra gli interventi in ottica di Qualità, da segnalare infine che di recente è stata allestita una piccola Area Relax al primo piano del Terminal, con sedute tipo chaise-longue, per le attese più lunghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.