Tariffe stabili o in lieve aumento negli alberghi italiani

 

Tariffe bloccate se non in leggero calo nel mese di febbraio per gli hotel italiani. Mentre si è registrata una crescita nell’ultima parte del 2011. Questo il dato che emerge

dall’indice prezzi tHPI di Trivago. I minimi sono stati toccati a Palermo e Napoli, che hanno segnato una flessione dell’8 e del 6% sui prezzi per camera.
Stabile Roma che ritocca dell’1 per cento i prezzi degli hotel; un soggiorno nella Capitale si attesta mediamente sui 104 euro a notte. Aumento dei listini alberghieri a Venezia e Milano, che questo mese ospitano due eventi di respiro internazionale come il Carnevale e la settimana della moda. In pieno trend stagionale le tariffe nelle località montane. Impennata delle tariffe a Madonna di Campiglio, dove un soggiorno a febbraio costa in media 351 euro, che spodesta Cortina dove le tariffe si fermano a 331 euro a notte. Listini elevati anche a Courmayeur (282 euro) e Selva Val Gardena (274 euro). Tariffe albeghiere in aumento a Sestriere (176 euro) per un +40%, e a Folgaria (147 euro) a +25%.
Ampliando lo sguardo all’Europa, i prezzi mostrano una tendenza alla crescita. Ginevra rivede verso l’alto i listini del 10% e si conferma la destinazione piú cara d’Europa, con un prezzo medio di 239 euro per camera doppia standard a notte. Boom delle tariffe a Barcellona, dove i viaggiatori pagano questo mese per un pernottamento 122 euro (+27%). Londra (172 euro) ritocca i prezzi degli alberghi del 6 per cento, mentre Parigi, in controtendenza, segna un -2%: una notte nella capitale francese costa in media 156 euro a febbraio.
Tuttavia nell’ultimo trimestre del 2011 i prezzi per il pernottamento negli hotel sono leggermente aumentati in Italia. Il Belpaese si attesta in settima posizione, dopo Francia e Paesi Bassi, con una tariffa media pari a 93,61 euro, in aumento dell’1,64% rispetto al 2010.
A livello europeo la Svezia è la nazione con gli alberghi più costosi (134,22 euro di media a pernottamento), mentre le tariffe delle camere in Lituania non arrivano nemmeno alla metà della capolista. In Inghilterra le tariffe degli alberghi nel Regno Unito sono cresciute rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: i prezzi sono arrivati a 120 euro di media con un incremento del 3,37%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.