Emilia Romagna regione della vacanza attiva

L’Appennino come meta degli escursionisti mentre si attende il ritorno dei turisti russi in Riviera. L’Emilia Romagna si prepara alla stagione di punta del turismo con una variegata offerta aperta alle diverse tipologie della vacanza.

Per gli escursionisti tornano gli appuntamenti con ‘Itinerando Emilia Romagna’, la rassegna di Promappennino realizzata con il sostegno e la collaborazione della Regione Emilia Romagna e dell’Unione Appennino e Verde. Sono 148 le iniziative in calendario, che vanno dalle ciaspolate sulla neve e in notturna alle visite ai parchi e alle aree protette della regione; dal trekking alla mountain bike; dai campeggi e campi estivi per i ragazzi alle eccellenze legate alla storia e all’enogastronomia. Le iniziative impegneranno il territorio regionale fino a marzo del prossimo anno. Ad accompagnare i partecipanti nei vari percorsi ci saranno 21 guide ambientali escursionistiche.Delle 148 escursioni in programma 114 sono descritte in un libretto, 34 riguardano invece le due grotte del Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e sono pubblicate sul sito www.escursioniemiliaromagna.com. Ricca la carrellata di iniziative “spalmate” sul territorio regionale e che si alterneranno fino al 18 marzo 2012. Sono 48 quelle che avranno per palcoscenico la provincia di Modena, 34 quella di Bologna, 16 quella di Reggio Emilia, 5 Parma, 2 Forli’-Cesena, 2 Rimini e 2 Ravenna a cui si aggiungono 5 escursioni in mountain bike. Fra gli appuntamenti imperdibili ci sara’, il 19 giugno, la Giornata Verde, una grande festa della montagna e dei parchi da trascorrere immersi nel verde fra parapendio, tiro con l’arco, arrampicata e tante altre attivita’. Ad accompagnare i partecipanti nei vari percorsi ci saranno 21 guide ambientali escursionistiche.Previsioni positive dal mercato russo per l’Emilia Romagna arrivano dalla partecipazione della Regione alla Mitt di Mosca. “Da tutti gli operatori presenti c’è stato un giudizio unanime di una forte ripresa dell’interesse del mercato russo nei nostri confronti – dice l’assessore regionale al Turismo Maurizio Melucci -. Un segnale che lascia intendere come la regione sia in grado di migliorare in modo significativo il consuntivo di arrivi e presenze del 2010”. L’assessore sottolinea che le “ottime previsioni per la stagione in corso confermano una tendenza già riscontrata anche su altri mercati, a partire da quello tedesco: c’è un maggiore interesse rispetto allo scorso anno”. Se i dati saranno confermati nel corso dell’anno, si concretizzeranno “le previsioni iniziali secondo cui un’eventuale difficoltà del mercato domestico potrà essere largamente recuperata da un maggior afflusso dal mercato estero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.